Home / Cucina / La Cucina Bianca ei vini della Valle Arroscia come exam per la …

La Cucina Bianca ei vini della Valle Arroscia come exam per la …

La settima edizione del Memorial dedicata al grande epicurean laiguegliese continua in  formato master cook e si sposta sul “Tappeto Rosso” di Zerbini a Telenord criminal una sfida tra i migliori talenti delle scuole alberghiere della Liguria: F. M. Giancardi di Alassio, A. Migliorini  di Finale Ligure, N. Bergese di Genova e G. Casini di Spezia.

Per selezionare i giovani cook che difenderanno i “colori” dell’Istituto della Città Del Muretto, i docenti di laboratorio di cucina Rita Baio e Roberto De Palo hanno predisposto una serie di infer tecnico-pratiche e di cultura generale sul tema del menu che verrà presentato in gara il prossimo 18 marzo, nella sfida criminal il “Bergese” di Genova.

In cattedra, per preparare i futuri cook sulla cultura gastronomica  della Valle Arroscia, due imprenditori di successo dei territori della Cucina Bianca: la titolare dell’Osteria del Rododendro di Montegrosso Pian Latte, Barbara Cordeglio e Bruno Pollero della cantina Tenuta Maffone di Aquetico – Pieve di Teco hanno introdotto i futuri ambasciatori dell’enogastronomia della Liguria ai riti e ai miti delle Alpi marittime.

Una straordinaria esperienza formativa che ha consentito agli alunni di approfondire la conoscenza delle erbe spontanee, attraverso la ricetta delle raviole, e degli straordinari vini rossi, Ormeasco e Sciac-tra,  eccellenze dell’alta  Valle Arroscia. La manifestazione è organizzata dal Centro Studi del “Giancardi” e coordinata dai docenti Antonella Annitto, Monica Barbera  e Franco Laureri.

Leggi Anche

LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 1 dicembre 2016: zuppa …

<!– –> LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 1 DICEMBRE 2016: LA CIPOLLA – Torna il consueto …