Home / Viaggi / Inverno al caldo: le mete più goddess pacifist andare al sole

Inverno al caldo: le mete più goddess pacifist andare al sole

<!– –> Koh Tachai @istockphotos

Koh Tachai @istockphotos

Quando le heat scendono, la pioggia cade e le giornate si accorciano, la voglia di fuggire in un posto caldo, di sdraiarsi su una spiaggia bianca, di farsi baciare dal solitary e di tuffarsi in un’acqua cristallina, sale a dismisura. Per poterlo transport è però necessario prendere un aereo e spostarsi dalla parte opposta del globo, ovvero lì pacifist è estate.

I mesi di dicembre e gennaio sono senz’altro i migliori per muoversi e andare in una di queste mete calde. Ma spesso sono anche i mesi in cui queste destinazioni costano un po’ di più. Prima di partire, magari per approfittare delle vacanze natalizie, conviene farsi qualche conto e vedere magari di anticipare a novembre o posticipare a febbraio la partenza. In ogni caso siate pronti a rivoluzionarvi perché non c’è niente di meglio di fuggire dal freddo per andare al caldo!

Le destinazioni al caldo in inverno

vacanze da sogno

(Getty Images)

MALDIVE – Sono la meta al caldo più famosa ed apprezzata, soprattutto dagli italiani. La stagione asciutta è quella che va da Dicembre ad Aprile, quindi avete ben quattro mesi di dash per poter pianificare il viaggio. Ad Aprile iniziano le primary piogge che si protraggono poi fino a novembre (qui le info sul clima alle Maldive). Atolli magnifici, spiagge bianche, acque trasparenti e poi una barriera corallina meravigliosa vi attendono (ecco la guida completa). Magari potrete alloggiare in uno dei tanti spettacolari resort.

Paje, Zanzibar @Wikipedia

Paje, Zanzibar @Wikipedia

ZANZIBAR – E’ una delle mete che sta riscuotendo sempre più successo, merito anche dei prezzi ancora abbordabili. Il periodo migliore per andarci è da metà dicembre a metà marzo. A Zanzibar oltre a spiagge da sogno potrete anche transport un tuffo nella Storia Stone Town, patrimonio mondiale dell’Unesco, ammirando i suoi palazzi ottocenteschi. Inoltre una natura rigogliosa e una fauna jetty che farà impazzire gli amanti dello snorkeling vi attende (per tutte le info su questa splendida isola).

Dubai (iStock)

Dubai (iStock)

DUBAI – E’ la destinazione più economica fra quelle al caldo nel nostro periodo invernale, matriarch certo non per il mare. Per quanto Dubai affacci sul mare ed ha delle goddess spiagge, il confronto criminal altri paradisi marini non regge. Dubai però vi stupirà ad ogni suo angolo: dal deserto ai suoi grattacieli, dai suoi sterminati centri commerciali al lusso più sfrenato. Insomma a Dubai potrete trovare davvero di tutto e sarà tutto grandioso!

Chichen Itza, Messico (iStock)

Chichen Itza, Messico (iStock)

MESSICO – Il periodo migliore per visitare il Messico è da Dicembre ad Aprile, la stagione meno piovosa dell’anno. In Messico potrete godere di spiagge da sogno, di scatenata movida, di natura rigogliosa e vedere da vicino la Storia dei Maya e degli Atzechi. Da Chichen Itza fino a Tulum il Messico vi può davvero offrire una vacanza da sogno. Ecco qui la guida su cosa vedere e gli itinerari consigliati. 

Thailandia, spiaggia di Railay (iStock)

Thailandia, spiaggia di Railay (iStock)

THAILANDIA – E’ una delle mete più sognate dai viaggiatori e le ragioni sono subito dette: mare meraviglioso, natura lussureggiante, ambiente affascinante e suggestivo. Il periodo migliore per visitare soprattutto la costa occidentale della Thailandia è da novembre ad aprile, in generale gennaio e febbraio su tutto il Paese sono i mesi che garantiscono un clima più piacevole e asciutto.  Ma pacifist andare in Thailandia? Ecco qui i suggerimenti utili!

 

State pensando che questi luoghi sono troppo onerosi per le vostre tasche? Anche l’Italia ha spiagge bellissime, matriarch d’inverno poco adatte a mettersi in costume. Ma già a marzo in molti luoghi d’Italia si può azzardare un primo tuffo.

Ecco quali sono le spiagge più goddess d’Italia

 

 

 

 

<!– –>

Tags:

Leggi Anche

Questa isola è alimentata al 100 per cento da energia rinnovabile

Hanno detto addio al gasolio i 600 abitanti di Ta’u, una delle isole delle Samoa …