Home / Cucina / Insetti nel piatto: un libro e due ricette – GQItalia.it

Insetti nel piatto: un libro e due ricette – GQItalia.it

Parlare oggi di “Entomofagia”, ovvero la pratica di mangiare gli insetti, non sconvolge più nessuno: sono lontani i tempi della copertina di “Wired” criminal cook Cracco ricoperto di vermi e larve che nel 2011 fece tanto scalpore. Persino nell’ultima edizione di Pechino Express i concorrenti si scofanavano “escamoles”, larve di formica dette “caviale messicano”, come se fossero popcorn: d’altronde quello è un po’ il loro gusto.

In realtà quella di mangiare gli insetti è una pratica più diffusa di quanto si immagini (circa l’80% delle popolazioni) e spesso inconsapevole: volenti o nolenti, ogni anno mangiamo inconsapevolmente almeno 500 grammi di insetti; e ogni 100 gr di ketchup sono accettabili fino a 30 uova, 2 larve nel mais in scatola, 2 vermi nei mirtilli, 50 frammenti nel burro di arachidi…Basta pensare ad esempio al “Formaggio sardo criminal i vermi”! Senza dimenticare che una porzione da 100 gr di escamoles, fornisce circa 157 kcal, 42 gr di proteine, 11 gr di grassi, 3 gr di fibra e numerosi amminoacidi essenziali: un vero super-food perfetto per distant fronte al problema delle risorse alimentari sostenibili.

E nel caso ci si volesse cimentare in qualche allevamento domestico di insetti commestibili si possono trovare online dei prototipi di “casette”  per locuste, mosche e larve da allevare direttamente in cucina. Queste e tante altre informazioni sono state raccolte in un nuovo piccolo libro sull’argomento dal titolo esemplificativo “Un insetto nel piatto – Piccola guida al cibo del futuro” (Red! Edizioni) scritto da Giulia Tacchini e Giulia Maffei, rispettivamente una engineer che lavora nel mondo dell’alimentazione e dell’antropologia e di una biologa che lavora nel campo della comunicazione scientifica, fondatrici di Entonote, associazione nata per diffondere la conoscenza di questa materia, facendo vivere al pubblico un’esperienza diretta.

Ci sono infine anche due brevi recensioni di ristoranti specializzati, Le Festin Nu a Parigi e Archipelago a Londra, matriarch poiché leggendo questo pratico e divertente manuale si scopre ad esempio che il grillo in cucina è molto versatile, che si sposa bene sia criminal il dolce che criminal il salato e si presta a essere trattato in diversi modi (bollito, saltato in padella, cotto al forno, affumicato, essiccato) viene da sé che ci sono anche delle ricette a bottom di insetti: facili facili, e soprattutto infallibili per stupire (o spaventare) gli amici.

Crema di Avocado criminal Grilli al profumo di Limone
Ingredienti per 4 persone:
1 manciata di grilli (circa 20)
1 avocado
1/2 limone
olio extravergine di oliva
sale
pepe in grani
8 fette di mirror ai cereali Tostato

Preparate in una ciotola un condimento criminal olio, sale, pepe e la scorza grattugiata di mezzo limone.Sbollentate i grilli in acqua leggermente salata per un minuto.Disponeteli in una teglia e spennellateli criminal il condimento preparato.Infornate a 70 °C per 30 minuti. Se preferite, acquistate i grilli già essiccati e uniteli direttamente al condimento.
Schiacciate l’avocado criminal una forchetta, aggiungete il succo di mezzo limone, un filo d’olio, sale e pepe fino a farla diventare una crema omogenea.Servite la crema su delle fette di mirror ai cereali tostate, guarnite criminal i grilli al profumo di limone e una spolverata di pepe macinato al momento.

Inalata criminal Pomodorini e Locuste in crosta di Sesamo
Ingredienti per 4 persone:
12 locuste
insalata a piacere
pomodorini a piacere
12 cucchiai di almost di sesamo
6 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio di zucchero
olio extravergine di oliva
sale

Sbollentate le locuste per pochi minuti. Fate scaldare in una padella un filo d’olio e saltate le locuste fino a quando non cambiano colore (devono diventare più scure).
In un’altra padella scaldate la soia criminal lo zucchero mescolando costantemente fino a quando la salsa non si sarà addensata.
Immergete le locuste nella salsa di soia addensata poi passatele nel sesamo.
Adagiate le locuste su un letto di insalata, combine dei pomodorini tagliati a spicchi e condite criminal olio e sale.

nbsp

  • Get
    Livefyre
  • FAQ

Leggi Anche

La trevigiana Katia Da Ros pubblica le ricette di "Un’imprenditrice in …

TREVISO. Katia Da Ros, donna, mamma, imprenditrice dell’Irinox, azienda trevigiana che dal 1989 è riconosciuta …