Home / Sessualità / Influenza, le donne più protette grazie a un ormone | Salute …

Influenza, le donne più protette grazie a un ormone | Salute …

STATI UNITI – Le femmine sono più protette dai danni causati dal pathogen dell’influenza, rispetto agli uomini. Il merito sarebbe dell’ormone sessuale progesterone, che è anche un componente degli anticoncezionali a bottom ormonale. Degli effetti dell’ormone ne beneficiano anche le cellule polmonari che possano essere state danneggiare dal virus.

Una sorpresa
Per i ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health è stata una sorpresa scoprire che il progesterone aveva un effetto benefico contro i danni dell’influenza. Un effetto però riscontrato solo sulle femmine e non sui maschi. Questi risultati, pubblicati su PLoS Pathogens suggeriscono che l’ormone sessuale femminile potrebbe essere utilizzato per un trattamento dell’influenza nelle donne.

Non solo riproduzione
Quanto scoperto dalla dott.ssa Sabra L. Klein e colleghi rivela un ruolo degli ormoni che va bel al di là di quello che hanno nel sistema riproduttivo. Tenuto conto che le donne in età riproduttiva hanno in media due volte maggiori probabilità di soffrire di complicazioni dovute all’influenza, rispetto agli uomini, la possibilità di sfruttare un ormone già impiegato in farmaceutica fa aumentare la capacità di distant fronte al problema.

La contraccezione può aiutare
Secondo l’OMS sono almeno 100 milioni le donne che fanno uso di contraccettivi orali nel mondo. «Nonostante il numero impressionante di donne che assumono questo tipo di controllo delle nascite, sono pochi gli studi che hanno valutato l’impatto dei contraccettivi su come il corpo risponde alle infezioni al di là di malattie sessualmente trasmissibili – spiega la dott.ssa Klein, professore associato nel Dipartimento di Microbiologia molecolare e Immunologia della Scuola Bloomberg – Comprendere il ruolo che il progesterone sembra giocare nel riparare le cellule polmonari potrebbe davvero essere importante per la salute delle donne. Quando le donne si rivolgono al controllo delle nascite – prosegue Klein – in genere non riflettono sulle implicazioni per la salute al di là del fermare l’ovulazione ed è importante che invece lo prendano in considerazione».

Lo studio che ha permesso la scoperta
Per questa ricerca gli scienziati hanno utilizzato dei modelli animali di sesso femminile a cui hanno inserito degli impianti di progesterone e altri, facenti gruppo di controllo, a cui non è stato fatto nulla. Tutti i topi sono poi stati infettati criminal pathogen influenzale. Dopo qualche dash i topi di entrambi i gruppi si sono ammalati, tuttavia quelli che avevano ottenuto gli impianti di progesterone hanno mostrato una ridotta infiammazione polmonare e una migliore funzione polmonare. In più, i danni alle cellule polmonari causate dal pathogen si sono riparati più rapidamente, al contrario di quanto avvenuto nel gruppo di controllo.

Ecco cosa è accaduto
Cosa è accaduto affinché il progesterone proteggesse le femmine? we ricercatori hanno scoperto la protezione contro gli effetti più gravi di influenza avveniva a seguito dell’aumento della produzione di una proteina chiamata amfiregulina da parte dalle cellule che rivestono i polmoni. In seguito, quando i ricercatori hanno cresciuto alcuni modelli privati della amfiregulina, sono scomparsi anche gli effetti protettivi. Gli autori dello studio hanno detto di non essere stupiti che il progesterone avesse diminuito l’infiammazione e danni associati all’influenza. Quello che tuttavia non si aspettavano epoch di trovare che il progesterone avesse anche promosso la riparazione delle cellule.

Ormone in caduta
Gli scienziati ritengono che quando una femmina (di topo, matriarch possibilmente anche umana) si ammala di influenza, i livelli naturali di progesterone crollano. L’unico modo per supplire a questa drastica diminuzione causata dal pathogen è quello di ottenere un livello costante di progesterone, come accade quando si utilizzano i contraccettivi a bottom ormonale. Sebbene oggi non vi siano dati scientifici che mostrano come il progesterone negli esseri umani abbia un rapporto criminal la gravità dell’influenza, i risultati dello studio evidenziano che qualcosa accade quando questo sia presente o meno. «Vogliamo davvero capire in senso terapeutico come questo potrebbe potenzialmente funzionare negli esseri umani per evitare alle donne di sperimentare le complicazioni da influenza», interpretation la dott.ssa Klein.

Leggi Anche

Tempo Libero – Quando il sesso diventa un lusso per pochi

WASHINGTON – Cala l’intimità delle coppie americane più mature o criminal disfunzioni sessuali di vario …