Home / Cucina / In libreria il nuovo Cucchiaio d’argento: nuovi look e ricette

In libreria il nuovo Cucchiaio d’argento: nuovi look e ricette

Milano, (askanews) – Ha sessantasei anni di storia, ha insegnato a preparare i piatti della cucina italiana a intere generazioni, cercando di stare al passo coi tempi. E anche ora che il Web ha pronta una ricetta per ogni esigenza, il Cucchiaio d’argento non rinuncia al suo posto in libreria, o per meglio dire in cucina. Ecco allora che per la decima edizione, in vendita dal 20 ottobre, non solo si rifà il look, virando su un inedito rosso in copertina, ma cambia anche nei contenuti, quelle 2mila e passa ricette riviste, aggiornate e qualche volta sostituite con nuove

“Il cucchiaio d’argento è un marchio storico che nasce nel 1950 per intuizione di mio nonno Gianni Mazzocchi. E’ un marchio che negli ultimi anni abbiamo iniziato a declinare sui diversi media con una forte presenza online e social. E in un’ottica di contemporaneità abbiamo pensato che l’altro tassello da innovare fosse il libro-bibbia che viveva nella sua nona edizione del 2011”.

Sofia Bordone è l’amministratore delegato di Editoriale Domus, la casa editrice del Cucchiaio, che dal 2012 ha avviato uno sviluppo del marchio, approdato prima sul web con la versione on line e poi sui social network e che ha visto nascere anche una versione “baby” con il cucchiaino d’argento di cui a novembre uscirà il nono volume. Al culmine di questo percorso arriva la decima edizione, completamente cambiata, del Cucchiaio d’argento. Giovanna Camozzi, direttore editoriale

“Abbiamo introdotto un formato nuovo più maneggevole, scelto il colore sia per la copertina, abbiamo aumentato in modo violento il numero delle foto che ne fa anche un libro illustrato per avere un libro bello da guardare oltre che da usare, più accogliente”.

Sono oltre 2.100 le ricette contenute, di cui più di 600 nuove, oltre 300 le fotografie dei piatti che si uniscono ai disegni, e soprattutto due nuovi capitoli uno dedicato alle conserve homemade e uno ai piatti unici. Ma il poderoso ricettario questa volta ha pensato anche ai neofiti dei fornelli, con numerose sezioni didattiche.

“Il mondo del food cambia in modo rapido e noi stessi abbiamo deciso di rivederlo ampliando il target di riferimento agli uomini e affrontando tematiche interessanti per i neofiti della cucina”.

Per questo ricettario, che già conta 4 milioni di copie vendute e 12 edizioni internazionali, Editoriale Domus punta a vendere 100mila copie in 3-5 anni, un obiettivo sfidante per chi oltre alla concorrenza nelle librerie deve far fronte al web. “Perchè un libro? Perchè siamo una casa editrice storica e nella carta continuiamo a credere particolarmente”. “Il Web è senz’altro una fonte inesauribile di ricette ma chi ama cucinare ama ancora avere il libro cartaceo, rivista, libro o addirittura grande ricettario”.

Leggi Anche

Den, la cucina Kaiseki di Zaiyu Hasegawa si fa pop e conquista l …

Aoyama è un’area di Tokyo piuttosto centrale, tra i quartieri di Shinjuku e Shibuya, con …