Home / Cucina / In cucina per la pace con Chef for peace

In cucina per la pace con Chef for peace

<!– –>

Chef for peace che opera in Israele dove collaborano volontariamente cuochi ebrei, cristiani, arabi israeliani e armeni. Tutti, però, con il passaporto israeliano perché per loro i confini con la Palestina sono blindati. Che cosa li tiene insieme? «In cucina – spiega Nadav – ci sono il fuoco e i coltelli che possono essere utilizzati come armi per distruggere ed uccidere mentre per noi sono strumenti per creare convivenza e amicizia pur nella diversità».

Intervista di Maurizio Tropeano

<!– –>

Leggi Anche

San Giuliano, topi nella cucina della mensa

San Giuliano Milanese (Milano), 22 settembre 2018 – Topi nel centro cottura, chiusura forzata per …