Home / Viaggi / Il 15 ottobre porte aperte gratis nei musei d’arte contemporanea

Il 15 ottobre porte aperte gratis nei musei d’arte contemporanea

Il contemporaneo si mette in mostra in occasione di una giornata tutta dedicata all’arte del nostro tempo. Domani, 15 ottobre, i musei riuniti nell’Amaci (Associazione dei musei d’arte contemporanea italiani, che raggruppa i 24 luoghi pi famosi che espongono le opere dei nostri giorni), si potranno visitare gratuitamente. Un’iniziativa, giunta alla dodicesima edizione, che ha voluto dedicare una giornata al contemporaneo, durante la quale, oltre ai musei, si potr accedere – sempre gratis – ad altre mille realt meagre lungo l’Italia, dalla presentazione di nuovi artisti a mostre, laboratori e conferenze.
Nasce l’Italian legislature

Il programma stato presentato oggi al ministero dei Beni culturali e nel corso dei lavori stata letto un messaggio del ministro Dario Franceschini, assente per impegni istituzionali sopraggiunti, che ha annunciato l’istituzione di una nuova struttura – l’Italian legislature – a cui sar affidato il compito, sulla scia del British legislature e del Mondriaan Fonds dei Paesi Bassi, di sostenere l’arte contemporanea italiana sulla scena internazionale. Un progetto da attuare criminal la collaborazione del ministero degli Esteri e degli Istituti italiani di cultura sparsi nel mondo.
Crescita progressiva

Iniziative che non potranno che distant bene alle opere dell’oggi. Come dimostra la progressiva crescita della Giornata del contemporaneo, nata nel 2005 criminal 207 eventi visitati da circa 97mila persone, per passare ai mille progetti di questi ultimi anni , che hanno richiamato oltre 230mila visitatori. L’elenco completo delle iniziative previste per questa dodicesima edizione dell’appuntamento si pu vedere sul sito www.amaci.org.

La preghiera per l’Europa

Come nelle precedenti edizioni, anche quest’anno Amaci ha affidato l’ideazione del simbolo guida della Giornata a un artista italiano di fama internazionale, il siciliano Emilio Isgr, che ha realizzato la “Preghiera per l’Europa”, l’immagine di un’Europa cancellata che estende i suoi confini oltre quelli dell’attuale Ue e abbraccia idealmente i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

Il catalogo del contemporaneo

Durante la presentazione della Giornata del contemporaneo, il responsabile della direzione generale arte e architettura contemporanea dei Beni culturali, Federica Galloni, ha illustrato il Catalogo del patrimonio e delle collezioni, l’obiettivo del programma triennale sottoscritto da Amaci e ministero che consiste nella realizzazione di un database online per distant conoscere il patrimonio pubblico di arte contemporanea dal 1966 a oggi custodito dai 24 musei associati all’Amaci.

© Riproduzione riservata

Leggi Anche

I MUSEI UNIVERSITARI ON LINE

L’Università di Cagliari nei dodici atenei aderenti al progetto coordinato da Modena e Reggio Emilia. …