Home / Cucina / I Misultin, l’aglio di Vessalico e la torta al testo: antiche ricette …

I Misultin, l’aglio di Vessalico e la torta al testo: antiche ricette …

I “misultin” del Lago di Como, l’aglio di Vessalico e la torta al testo umbra: dalla provincia di Lecco fino a quella di Perugia, passando per quella di Imperia, il primo settimana di luglio fuori porta è all’insegna di ricette e materie prime della tradizione legate a doppio filo ai territori che da sempre le producono. 

Gli appuntamenti del weekend

E’ il caso dei “misultin” – o “missultèn” a seconda della pronuncia locale – che il grazioso borgo di Dervio celebra il 2 e il 3 luglio: gli agoni sono il pesce d’acqua dolce più amato sulle rive del Lago di Como, una vera e propria delizia che viene da sempre consumata insieme alla polenta; pescati nei mesi di giugno e di luglio, prima di essere consumati vengono essiccati al sole e poi sistemati in un contenitore di legno, detto “misolta”, dal quale traggono il nome. Alla sagra di Dervio sono insomma in programma due giornata incentrate sulla buona cucina, con un occhio sempre attento al passato di questi splendidi luoghi: attraverso mostre fotografiche e rievocazioni, infatti, si potrà riscoprire l’antica arte della pesca dell’agone e la storia delle imbarcazioni che da secoli solcano uno dei bacini più famosi d’Italia.

Aglio protagonista in Liguria

Riscendendo lo stivale fino alla Liguria, ecco tornare il 2 luglio l’appuntamento con una fiera antica almeno quanto la coltivazione dell’aglio nella provincia di Imperia: prodotto negli 11 Comuni che compongono l’alta Valle Arroscia, l’aglio di Vessalico ha un aroma intenso accompagnato da un gusto delicato, è molto digeribile ed ha una buona conservabilità; queste caratteristiche vengono date dal clima mite della Valle, che si trova ai piedi delle Alpi ma risente al tempo stesso dell’influenza del clima della costa ligure. E’ dal lontano 1760 che i produttori di aglio della valle si ritrovano a inizio luglio e propongono questo prodotto unico da acquistare e degustare in tantissime ricette diverse fra stand, prodotti tipici e intrattenimenti vari.

Imperdibile la manifestazione dedicata alla torta al testo

E sarà festa fino al 3 luglio anche nell’area verde di Pila, con la 40esima edizione di una delle manifestazioni più attese dell’estate umbra: quella dedicata alla torta al testo e ai vini doc dei colli perugini. Preparata con gli ingredienti semplici e genuini di una volta, la torta al testo è una delle ricette più note della tradizione locale: è una deliziosa focaccia cotta su una lastra in pietra sopra le braci ardenti del focolare e farcita con i salumi o con l’erba campagnola, con i formaggi e con la salsiccia, ma rappresenta un ottimo accompagnamento ai saporiti piatti di cacciagione; alla sagra di Pila, oltre a una ricca selezione dei vini Doc dei colli del perugino da gustare insieme alle delizie preparate negli stand gastronomici, non mancheranno musica, spettacoli e intrattenimenti per grandi e piccoli.

Leggi Anche

Spaghettini, acciughe e fiori di zucca

Preparazione 320 g di spaghettini 20 fiori di zucca 6 filetti di acciuga sott’olio uno …