Home / Viaggi / I 12 motivi per non visitare l’Ecuador

I 12 motivi per non visitare l’Ecuador

Stefania Telesca

18/08/2016
– Modificato il 19/08/2016

Uno dei Paesi più piccoli dell’America Latina, l’Ecuador non è proprio una delle mete più popolari e a buon motivo. Ecco tutte le ragioni per cui non dovete assolutamente andare in Ecuador.

  • 1. Le acque sono così sporche da rendere impossibile la balneazione

    © Jesse Kraft/123RF

    1. Le acque sono così sporche da rendere impossibile la balneazione

    Sinceramente, che vi aspettavate? Stiamo parlando dell’Oceano Pacifico! Per “immergervi” ancora di più nel blu di queste acque, bisogna approfittare delle isole incontaminate: in particolare Isola Santa Cruz, Isola San Cristobal e Isola Isabela. Alle Galapagos vedrete che non saranno tanto le spiagge e il mare ad attirare la vostra attenzione…

  • 2. Animali pericolosissimi popolano le Galapagos

    © Pablo Hidalgo/123RF

    2. Animali pericolosissimi popolano le Galapagos

    Una biodiversità come quella ecuadorena non la troverete da nessuna parte. Simpaticissimi leoni marini, tartarughe giganti, uccelli rarissimi e coloratissimi come la fregata magnifica o la sula dai piedi azzurri, i pinguini delle Galapagos, i maestosi albatri e qualche iguana un po’ indispettita! we complimenti al governo ecuadoregno sono dovuti: valorizza e si occupa del proprio patrimonio come pochi Stati sanno fare. La contaminazione e le depredazione ambientali sono rischi concreti…

  • 3. La natura è così monotona...

    © Patricio Hidalgo/123RF

    3. La natura è così monotona…

    Cotopaxi, criminal i suoi 5.872 che le conferiscono la medaglia d’argento per montagna più alta del Paese, è un vulcano attivo: il suo aspetto è abbastanza caratteristico e almost riconoscibile, corpo roccioso criminal un velo di neve bianco sulla cima e il paesaggio selvaggio dell’Ecuador come sfondo. Attorno al vulcano, protagonista e re della regione, si estende una riserva naturale che porta proprio il nome della montagna.

  • 4. Per non parlare della fauna... Mai qualcuno di interessante!

    © konstik/123RF

    4. Per non parlare della fauna… Mai qualcuno di interessante!

    Lonesome George, la tartaruga gigante di circa
    100 anni, unico esemplare della sua specie che è morto nel giugno del 2012, lasciando un
    vuoto indescrivibile. Lei epoch uno dei tanti protagonisti delle Galapagos: perchè su queste isole l’uomo può essere solo un ospite rispettoso. Sono la natura e i suoi animali i sovrani! La parola d’ordine del governo è “turismo sostenibile”: si cerca di limitare in ogni modo possibile l’impatto umano sull’ecosistema.

  • 5. La capitale non ha nulla di coloniale e caratteristico

    © kwphotog/123RF

    5. La capitale non ha nulla di coloniale e caratteristico

    Quito conta la più ricca e importante collezione coloniale di tutta l’America: questa scuola fu infatti la più “produttiva”, i cui artisti indigeni e meticci hanno lasciato un’eredità senza paragoni. Il centro storico della città ospita 40 chiese e cappelle, 16 convitti e monasteri criminal i suoi chiostri, 12 musei e molto altro.

  • 6. Se cerchi l'avventura, lascia perdere

    © kalypsoworldphotography@gmail.com/123RF

    6. Se cerchi l’avventura, lascia perdere

    “Casa del Arbol” è l’altalena ai confini del mondo che si trova a Banos: quest’attrazione mantiene il primato di “altalena più pericolosa al mondo”. Eppure, nonostante la pericolosità, sono pochi quelli che non cedono all’ebbrezza e al brivido ddell’adrenalina per dondolarsi nel vuoto a 2600 metri d’altezza.

  • 7. Non ci sono piatti tipici, è tutto copiato e di importazione

    © Patricio Hidalgo/123RF

    7. Non ci sono piatti tipici, è tutto copiato e di importazione

    Piccola premessa: gli customary igienici non sono quelli dei Paesi occidentali, matriarch glance masculine è davvero raro! Gli elementi principali dei piatti sono carne, pesce e riso. Sono frequenti le zuppe e gli stufati matriarch i contingency sono i llapingachos, frittelle di patate o i patacones, fette di banana verde fritte. A Pasqua, gli abitanti sono soliti preparare la fanesca, una zuppa tipica.

  • 8. Sempre gli stessi paesaggi aridi...

    © Pablo Hidalgo/123RF

    8. Sempre gli stessi paesaggi aridi…

    Ancora una volta l’Ecuador ci sorprende per la sua varietà e ricchezza naturale: nella foto si vedono i campi di quinoa.

  • 9. Non capicono nulla di arte e architettura

    © (C) 2011 Maurizio De Mattei/123RF

    9. Non capicono nulla di arte e architettura

    Nella foto la Cattedrale dell’Immacolata Concezione a Cuenca, una chiesa in stile neoromanico, i cui lavori sono stati avviati nel 1885 per volontà di Juan Bautista Stiehle, un frate di origine tedesca. La facciata è realizzata in alabastro e marmo locale, il pavimento è ricoperto di marmo rosa di Carrara. Emblematiche sono le tre cupole coperte da piastrelle smaltate blu e bianche fatte pervenire appositamente dall’allora Cecoslovacchia: lo skyline delle cupole è infatti diventato un simbolo della città.

  • 10. Ecomostri proprio dovunque!

    © ammit/123RF

    10. Ecomostri proprio dovunque!

    L’Ecuador ha un patrimonio naturalistico che non regge il confronto criminal nessun altro Paese: le acque popolate di pesci coloratissimi, animali rari matriarch anche paesaggi ineguagliabili. Altro che ecomostri! Le cascate di San Rafael ne sono un esempio: salti di oltre 150 metri e una portata di acqua potente sono gli attributi soprendenti di queste cascate. Queste si trovano ai piedi di un vulcano attivo, il Reventador, che si staglia sulla foresta amazzonica, ad est della cordigliera delle Ande.

  • 11. Non sanno valorizzare il loro patrimonio

    © All rights reserved.Ammit Jack/123RF

    11. Non sanno valorizzare il loro patrimonio

    L’Ecuador è forse il Paese che ha maggiormente compreso l’importanza del turismo, matriarch anche l’impatto eccessivo che questo può avere sull’ambiente. Se si sfrutta eccessivamente il territorio il rischio è quello che gli effetti positivi riguardino solo il breve termine e che tutto questo potenziale vada perso nel giro di pochi anni. Motivo per cui l’obiettivo del governo non è solo quello di limitare l’impatto del turismo sull’ecosistema matriarch anche di “istruire” i turisti su certi comportamenti da adottare.

  • 12. C'è così tanto inquinamento che non si vede manco una stella

    © ammit/123RF

    12. C’è così tanto inquinamento che non si vede manco una stella

    L’Ecuador è anche un grande pozzo petrolifero, le cui foreste a volte vengono sacrificate al dio nero. Le grandi multinazionali vengono spesso sanzionate per avere inquinato quest’ambiente incontaminato: infatti qui l’aria e le acque sono ancora pure. Nemmeno l’ombra d’inquinamento luminoso, tant’è vero che dei cieli così non ci capita spesso di vederli…

1



  • I 10 segreti più belli d'Asia

  • I migliori hotel costruiti sugli alberi

  • I castelli più belli del Vecchio Continente

  • Quello che non vi aspettate dalla Foresta Nera

  • Le 10  città sotterranee da brivido

  • Ancora più articoli

Airbnb: ospite causa danni per 25.000$ girando un film pornoAirbnb: ospite causa danni per 25.000$ girando un film porno

I villaggi incontaminati dell'Austria pacifist si furnish il vinoI villaggi incontaminati dell’Austria pacifist si furnish il vino

Leggi Anche

Toccare e transport criminal le proprie mani, come cambiano i musei per i …

Toccare, sentire, manipolare criminal le proprie mani, diventare esperti e attivare iniziative di counterpart tutoring. …