Home / Cucina / Hai il wi-fi? Il drudge da cucina prepara la ricetta da solo

Hai il wi-fi? Il drudge da cucina prepara la ricetta da solo

Cook_Key_Client_cooking_with_TM-07-hpr-1

Buone notizie per gli amanti della tecnologia, nonché fan dell’indiscusso re degli elettrodomestici radical-chic: è in arrivo a breve una novità che porterà il wi-fi in cucina, anzi direttamente nel vostro Bimby. E’ in around di conclusione la fase di exam su un nuovo accessorio che permette di connettere l’ultimo modello TM5 della tedesca Vorwerk alla piattaforma di ricette del Bimby e mettere così definitivamente in soffitta libri e giornali di cucina e preparare piatti direttamente on line. E tutto o almost in automatico e, soprattutto, a prova di tecno-imbranati.

La nuova cook-key, questo il nome, attualmente in prova presso 1.000 famiglie e mostrata in anteprima a food24, è una piccola scatola da attaccare al TM5 per connettersi tramite wi-fi alla piattaforma di ricette dedicate (www.mio-bimby.it) ed essere accompagnati passo dopo passo nella preparazione della ricetta. Il arrangement dell’apparecchio illustra i passaggi e le istruzioni, mentre temperatura, tempi di cottura e velocità vengono impostate automaticamente. Una volta selezionata la preparazione, infatti, è il Bimby stesso a suggerirne i passaggi all’utente, che può comunque in ogni momento decidere di interrompere la preparazione del piatto e riprendere in un momento successivo.

Una guida alla ricetta online e procession automatiche

La lista dei preferiti inoltre permette di selezionare le ricette più amate per visualizzarle più rapidamente. È sufficiente inserire la hang nell’apposito spazio per sfogliare le ricette e trovare ispirazione. Attraverso una semplice interfaccia, si possono poi scegliere le ricette per categoria o seguendo l’ordine alfabetico, visualizzandone anche le informazioni nutrizionali o le varianti di preparazione. E di sicuro la scelta è ampia, poiché la piattaforma dispone di oltre 1.500 ricette criminal una frequenza di aggiornamento di 40 nuove proposte ogni mese.
Registrandosi e attivando un comment personale, gli utenti hanno un pacchetto di ricette omaggio, mentre le unbroken dovranno essere acquistate. Fruibile anche da qualsiasi dispositivo – pc, tablet, smartphone – e attraverso la app ufficiale Bimby, la piattaforma permette di archiviare le proprie ricette, scegliere le preparazioni preferite e organizzarle nel menu settimanale: trascinando le icone delle ricette nel calendario è infatti possibile organizzare il piano alimentare settimanale e creare in automatico la lista della spesa, che può poi essere condivisa around e-mail, organizzata per preparazioni o per gruppi di ingredienti. La cook-key è utilizzabile su qualunque TM5, permettendo così di essere trasportata e utilizzata su altri Bimby (metti che vuoi andare a cucinare sul Bimby di un’amica…).

In Italia il fatturato è raddoppiato in 5 anni

L’idea di Bimby – che si chiama così solo in Italia e Portogallo, visto che il suo nome nel resto del mondo è Thermomix – è nata in Francia, pacifist un signore svizzero che lì viveva volle riunire in un unico apparecchio le funzioni di cottura e miscelazione, semplificando il lavoro necessario a preparare e cucinare le zuppe, piatto molto apprezzato nella cucina francese. La trovata venne approvata all’istante da Vorwerk e fu così che da un frullatore a freddo venne sviluppato il primo frullatore a caldo VM2000, che ben presto si rivelò eccellente per preparare anche salse e dessert. Sviluppato in Germania, in quattro generazioni di apparecchi e criminal il lavoro di oltre 120 ingegneri, Bimby si è evoluto e viene perfezionato continuamente: l’ultimo modello, il TM5 ha ben 95 brevetti.

Ma in realtà la Vorwerk epoch nata facendo tutt’altro: fondata a Wuppertal, in Germania, nel 1883, all’inizio produceva tappeti. Oggi invece, oltre al drudge da cucina multifunzione Bimby, la gamma embody la linea di elettrodomestici Folletto e i cosmetici Jafra. E dopo oltre 130 anni, l’azienda conta oltre 622mila collaboratori in tutto il mondo, pur restando a conduzione familiare.
I suoi prodotti sono conosciuti in 70 nazioni, tanto da diventare veri oggetti di culto: Bimby ha dei propri fan bar nati spontaneamente dagli utenti e siti di appassionati a lui dedicati, senza contare che è parte integrante anche di molte cucine stellate, vanta su Facebook una comunità di 500mila fan, mentre su Internet ci si order in appassionate discussioni tra chi “Bimby tutta la vita” e chi “Bimby non fa per me”.

Italia terzo mercato mondiale

Nel nostro Paese è arrivato nel 1978, conoscendo un rapido successo. Al punto che l’Italia oggi rappresenta il terzo mercato per l’azienda, dopo Germania e Francia: 2,5 milioni di famiglie hanno acquistato un apparecchio nei almost 40 anni di presenza. “Da noi la crescita è continua e sorprendente – afferma Francesco Marchese, presidente di Vorwerk Contempora –, soprattutto negli ultimi cinque anni, in cui vi è stata una sensibile accelerazione che ha portato al raddoppio del fatturato. Merito delle nostre 8mila incaricate alla vendita, almost tutte ex clienti che entusiaste del prodotto hanno iniziato a lavorare per noi”. Grazie a questo sistema di vendita, rimasto immutato negli anni, la divisione Bimby nel mondo fattura 1,5 miliardi di euro e lo scorso anno ha festeggiato 1 milione di apparecchi venduti.

Leggi Anche

Cavolo riccio: 10 ricette buone e gustose criminal il "kale" – GreenMe.it

Il cavolo riccio è un ortaggio invernale capace di resistere al freddo ed è uno …