Home / Sessualità / Giovani fanno meno sesso: ricercatori studiano i motivi

Giovani fanno meno sesso: ricercatori studiano i motivi

Sebbene ad una prima analisi sembrerebbe che parlare di sessualità nel 2018 significhi parlare di libertà, stereotipi cancellati, emancipazione, bisogna andare infondo alla situazione per rendersi conto che nella realtà il panorama è ben diverso: i giovani d’oggi hanno sempre meno rapporti sessuali. Di chi è la colpa?

I ricercatori W. Bradford Wilcox e Samuel Sturgeon hanno condotto statistiche e studi psicologici tra Stati Uniti e Giappone, rivelando cosi il vero volto della coppia giovani/sesso: oggi si registrano sempre meno rapporti. La colpa è da attribuire a Netflix, Porn Hub e tutto il corollario di piattaforme web che sembrano aver scatenato nelle nuove generazioni il terrore del rapporto reale e la predilezione per il freddo schermo che sembra, però, infondere più sicurezza.

Il calo di rapporti sessuali si registra tra adulti e giovani (questi in maggioranza), uomini e donne. I millennials, piuttosto che pensare a soddisfazioni e gioie, concentrano la loro attenzione verso i rischi  che a livello emotivo e fisico un reale rapporto sessuale potrebbe comportare. Negli ultimi 6 anni la percentuale di giovani che non hanno avuto rapporti nell’arco di un anno è cresciuta dal 7% al 18%, e la causa sta proprio nel web: i giovani, bombardati da social media, dedicano sempre meno tempo alla coltivazione di interazioni reali con altre persone, fra queste l’interazione sessuale.

Il Giappone rappresenta il caso più grave: dal 2018 la popolazione si è ridotta di oltre 1 milione, ed il paese ha uno dei tassi di fertilità più bassi del mondo. Solitudine cronica che rischia di infettare strati sempre maggiori di popolazione mondiale.

Qual è un altro risultato di questa tendenza? Meno esperienze sessuali, chiusura emotiva e allontanamento dalla realtà sono mali che generano soprattutto tra i teenager un’ignoranza da non sottovalutare. La poca conoscenza in materia di sesso infatti provoca – oltre alla paura dei rapporti – una cattiva gestione della propria sessualita: ciò sta a dimostrazione del fatto che oggi moltissimi giovani non riescono ad avere un rapporto se non sotto l’effetto di alcolici, molti altri incorrono nel rischio di gravidanze non desiderate o malattie. Giovanissimi e giovanissime che non trovano una guida nella scoperta della sessualità ne creano una visione personale ma distorta, spesso stereotipata ed irreale; ecco perchè urge una nuova rivoluzione sessuale che accresca tra i più giovani una consapevolezza maggiore e spazzi via il timore di ciò che si trova oltre il desktop.

Leggi Anche

“Il mio compagno non vuole fare sesso con me durante il ciclo. Cosa devo fare?” La risposta

“Il mio compagno non vuole fare sesso con me durante il ciclo. Cosa devo fare?” …