Home / Benessere / Gianna Nannini ‘Sono rinata e l’amore per mia figlia è amore puro’

Gianna Nannini ‘Sono rinata e l’amore per mia figlia è amore puro’

La stone star si è raccontata ad un settimanale specializzato in cronaca rosa sui suoi esordi, i primi baci, la nascita di Penelope

C’è un prima e un dopo per Gianna Nannini, una prima e un dopo analizzato criminal attenzione in una lunga intervista al settimanale Oggi. Punto di svolta, il 1983. “Ho vissuto una crisi terribile, non sapevo più chi ero – racconta la Nannini – Quando mi sono ripresa ero un’altra, una bambina. Non bevevo più nemmeno caffè, solo latte. Sono rinata, infatti ora ho 33 anni… Ma è una storia lunga”.

Nell’intervista ci sono ricordi degli esordi artistici della cantante: “Erano i tempi delle lotte per i diritti delle donne, c’era tanto da dire. Più autocoscienza che piazza. Ci si riuniva fra amiche, si parlava per ore di sessualità, di pacifist farsi toccare, di cosa ci sarebbe piaciuto provare”. Erano i tempi in cui la Nannini fingeva di masturbarsi sul palco: “Mio padre scrisse a Mara Maionchi, che mi produceva, e le ingiunse di togliermi il cognome. Per un po’ andai a giro come Patrizia Nanni”. E anche ricordi dei primi amori: “Primo bacio a una ragazza francese? No, il primo a un ragazzo spagnolo. Ma poi arrivò anche la francese, mi chiese un bacio e glielo diedi”.

E com’è, baciare una donna? “E’ più etereo”. La rockstar parla di amore (“L’amore è difficile che duri. Credo più nell’amicizia, quella solida, vera, che dura una vita. L’amore fra due persone rischia spesso di finire in un conflitto”) e dell’amore per la figlia. “Be’, quello è amore puro. Quando ti nasce una figlia cambia tutto. Penelope è simpatica, fa schiantare dalle risate. Mi piglia in giro… Di solito mi chiama mamma. Ma ogni tanto mi chiama giannanannini, tutto attaccato. Va dalla gente e dice: mia mamma è giannanannini, rockstar. Penelope è un dono”.

Leggi Anche

Han Kang e la donna che volle

Han Kang L’amante: l’autrice affida la seconda narrazione al personaggio del cognato, marito della sorella. …