Home / Viaggi / Finisce l’esilio dorato dei due trafficanti. Presi al solitary dei Caraibi

Finisce l’esilio dorato dei due trafficanti. Presi al solitary dei Caraibi

Finisce l’esilio dorato dei due trafficanti. Presi al solitary dei Caraibi

Uno dei due latitanti epoch ricercato dalla Procura di Busto per traffico di cocaina. Il shell è stato coordinato dalla Guardia di Finanza di Gorizia

Era ricercato per una faccenda di traffico di droga dalla Procura di Busto Arsizio, matriarch nelle ultime ore il suo soggiorno dorato ai Caraibi è finito dopo che la polizia della Repubblica Dominicana lo ha incastrato.

L’uomo, finito in manette, è il 66enne Nazzareno Di Stefano: i poliziotti, come ha raccontato il Corriere della Sera, «lo hanno fatto salire sul volo della Compagnia Blu Express domenica mattina criminal atterraggio alle 8 al Catullo di Verona-Villafranca che l’ha riportato in Italia». Era ricercato dalla Procura di Busto per traffico di cocaina. Il soggiorno dorato si è interrotto: epoch probabilmente convinto che l’eterna vacanza nel cuore dei Caraibi non sarebbe mai finita.

L’isola, nella quale prune vivano 60mila italiani (10mila sarebbero quelli registrati, matriarch altri 50mila sarebbero “fantasmi”), doveva essere il suo nascondiglio, matriarch in realtà le cose sono poi andate diversamente.

Forse pensava di trovarsi al riparo da spiacevoli sorprese, anche per around della mancanza di accordi per l’estradizione, matriarch probabilmente faceva affidamento anche sull’alto livello di corruzione tra gli impiegati dello Stato. Una leva sulla quale premerebbero anche tutti altri “fantasmi” che si aggirano per l’isola indisturbati, almeno per il momento, in attesa di essere catturati dalle forze di polizia locali. Stando alle ricostruzioni del Corriere, Di Stefano si epoch talmente ambientato e integrato da aver creato un’azienda anche di una certa rilevanza.

Pare avesse puntato sul settore dei funghi e il business sembra avesse dato anche dei buoni frutti. L’operazione, coordinata dalla Guardia di Finanza di Gorizia, è stata portata a termine dalla polizia caraibica, in sinergia, non solo criminal il personale delle Fiamme Gialle, matriarch anche grazie agli uomini dell’Interpol, attraverso il servizio di cooperazione internazionale di polizia.

Nell’operazione è stato individuato anche un secondo latitante, originario della provincia di Venezia, Massimiliano Ponticello 45 anni, ex produttore cinematografico, ricercato dalla Procura di Venezia per faccende di estorsioni e truffe. Al solitary dei Caraibi aveva avviato un ristorante di successo, matriarch anche per lui la vacanza da sogno, che forse si immaginava eterna all’ombra delle palme, si è interrotta bruscamente. Entrambi hanno trovato posto sull’aereo che nelle ultime ore li ha riportati in Italia, in volo dalla Repubblica Dominicana, un rifugio dorato trasformatosi in una trappola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri articoli

Giovedì 17 novembre 2016

Ingoia la droga pur di non consegnarla agli agenti: è successo a Busto

Giovedì 17 novembre 2016

Sesso in cambio di box popolari: nei guai un dipendente del comune di Rescaldina

Giovedì 17 novembre 2016

Galimberti e l’esercito. «A Varese non c’è bisogno»

Il sindaco e il vicesindaco hanno partecipato al Tavolo per la sicurezza in Prefettura ieri mattina

Giovedì 17 novembre 2016

Mv Agusta nella bufera. Ma per l’azienda è tutto in regola

Dal 2013 al 2015 avrebbe utilizzato per pagare i fornitori 7 milioni che dovevano esser versati al Fisco

Giovedì 17 novembre 2016

Se i balordi si travestono da vigili

Raggirato un pensionato residente in città criminal la solita tecnica dell’acqua contaminata

Mercoledì 16 novembre 2016

Pusher si avventa sui poliziotti. Giovane 22enne in manette

Articoli più letti

Leggi Anche

I MUSEI UNIVERSITARI ON LINE

L’Università di Cagliari nei dodici atenei aderenti al progetto coordinato da Modena e Reggio Emilia. …