Home / Sessualità / Fare sesso rende più spirituali?

Fare sesso rende più spirituali?

STATI UNITI – Può un ormone farci diventare più credenti e spirituali? Pare di sì. Almeno secondo quanto suggerito da uno studio pubblicato sulla rivista Social Cognitive and Affective Neuroscience, secondo cui l’ossitocina – conosciuto anche come l’ormone dell’amore – ha un effetto proprio sulla spiritualità. «La spiritualità è complessa e influenzata da molti fattori – scrivono gli autori – Tuttavia, l’ossitocina sembra influenzare il modo in cui percepiamo il mondo e ciò in cui crediamo».

Un ormone dello spirito
L’ossitocina non promuoverebbe dunque soltanto l’altruismo, i rapporti sociali e di coppia, ma anche il ‘rapporto con Dio’. Secondo i ricercatori della Duke University, l’ossitocina rende agli uomini un maggiore senso di spiritualità, già dopo una sola assunzione e per una settimana dopo. In particolare, i partecipanti allo studio hanno anche sperimentato maggiori emozioni positive durante la meditazione, sottolinea la psicologa Patty Van Cappellen, principale autrice dello studio. «Eravamo interessati a comprendere i fattori biologici che possono aumentare le esperienze spirituali – spiega Cappellen – L’ossitocina sembra essere parte del modo in cui i nostri corpi sostengono le credenze spirituali».

Funziona diversamente in lui e lei
I partecipanti allo studio erano tutti maschi. E, in generale, l’ossitocina funziona in modo un po’ diverso in uomini e donne, ricordano i ricercatori. E se questa abbia un effetto anche sulla spiritualità delle donne, deve essere ancora indagato con uno studio ad hoc.

  • L’ossitocina è un ormone secreto dall’ipotalamo, una regione del cervello. Agisce sia come ormone che come neurotrasmettitore, e va a influenza diverse altre regioni cerebrali. La sua produzione è stimolata in alcune situazioni come, per esempio, durante il sesso, il parto e l’allattamento al seno. diverse ricerche hanno evidenziato il ruolo di questo ormone nel promuovere i legami sociali, l’empatia e altri sentimenti come l’altruismo e la fiducia.

Lo studio
Per osservare come l’ossitocina potesse influenzare la spiritualità negli uomini, i ricercatori hanno coinvolto un gruppo volontari poi suddivisi a caso in due gruppi. Agli appartenenti al primo gruppo è stato dato l’ormone, mentre all’altro gruppo (facente da controllo) un placebo. I risultati dei test hanno rivelato che gli appartenenti al ‘gruppo ossitocina’ erano più propensi ad affermare che la loro vita ora aveva un senso e uno scopo e che provavano una maggiore spiritualità – che appartenessero a un’organizzazione religiosa o meno. Oltre a ciò, coloro che avevano ricevuto l’ossitocina, riferivano di vedere se stessi come più interconnessi con altre persone e le cose viventi, producendosi in affermazioni come «Tutta la vita è interconnessa», «C’è un piano superiore di coscienza», «La spiritualità lega tutte le persone». Anche le esperienze di meditazione guidata sono state più soddisfacenti e collegate con emozioni come gratitudine, speranza, ispirazione, interesse, amore e serenità. Al contrario, non si sono segnalati effetti significativi nel gruppo di controllo. Infine, a ottenere i maggiori effetti dall’ossitocina erano i partecipanti che presentavano una variante genetica. «Il suo effetto sulla spiritualità era più forte tra le persone con una particolare variante del gene CD38, un gene che regola il rilascio di ossitocina dai neuroni ipotalamici nel cervello», conclude la dott.ssa Cappellen.

Leggi Anche

Aperitivi e amari nella settimana delle umbre: i numeri del Ministero …

Donne, soprattutto giovani, schiave dell’aperitivo e dell’amaro. Abitudini che potrebbero riguardare a primo impatto gli …