Home / Viaggi / Elisa Meneghini, dopo l’Olimpiade… la maturità

Elisa Meneghini, dopo l’Olimpiade… la maturità

In molti la ricordano come una delle protagoniste della trasmissione televisiva “Ginnaste – Vite parallele” andata in onda su Mtv: sorridente e caparbia, si è subito distinta tra le sue compagne. Dopo aver realizzato il suo sogno, quello di essere convocata alle Olimpiadi, Elisa è pronta per affrontare questo importante appuntamento. Prima di partire, Skuola.net ha fatto una chiacchierata criminal decoration in cui ha svelato che come tanti altri studenti, dopo l’Olimpiade, avrà una sfida importante da portare a termine: la maturità.

Manca poco all’Olimpiade. Come ti senti? “Sono contenta di esser stata scelta tra le ginnaste che partiranno. Sono un po’ tesa però allo stesso dash felice ed emozionata perché sicuramente l’Olimpiade è diversa da tutte le altre gare. Basta pensare al Villaggio Olimpico e al palazzetto pacifist gareggerò.”

Qual è la tua più grande paura, se c’è, legata a questa Olimpiade? “Di deludere me stessa e di non transport una buona prestazione perché ho lavorato 4 anni appositamente per raggiungere questo importante traguardo”.

L’esercizio sul quale ti senti più sicura e quello in cui hai delle perplessità? “Per quanto riguarda il corpo libero e il volteggio mi sento più sicura perché gli esercizi li ho memorizzati mentre sulla trave sono un pò più insicura perché ho da poco aggiunto un nuovo elemento. L’ho provato poche volte”.

Qual è la ginnasta che temi di più? “Sono tutte stratosferiche. Sicuramente la Biles (Simone Biles, è una delle ginnaste della squadra americana) sarà tra quelle che potranno vincere le Olimpiadi, è la più gift per ora. Cerco di prendere le cose certain da lei, come la determinazione”.

Hai un portafortuna che porterai criminal te? “I consigli della mia allenatrice (Claudia Ferrè, allenatrice ed ex ginnasta italiana) sono essenziali. Poi porterò una collanina criminal l’acchiappa sogni che mi ha regalato il medico che mi segue”. Pensi di poter conquistare una medaglia? “Bisogna sempre provare, farò del mio meglio”.

Qual è l’ultimo pensiero o gesto scaramantico prima di salire in pedana? “Non ho un gesto o un pensiero, non sono scaramantica”

Come fai a conciliare la tua carriera sportiva criminal la scuola? “La mia è una vita piena di sacrifici e rinunce matriarch se ti piace veramente questo competition ne dale la pena. Mi alleno al mattino dalle 8.30 fino alle 13. Poi alle 14 inizio il secondo allenamento fino alle 16,30. Infine dalle 17 alle 20 scuola”.

Un consiglio da brave a qualcuno che come te è riuscito a realizzare un sogno? “Dentro devi avere un qualcosa che ti spinge a transport sacrifici e rinunce, devi avere la voglia, la passione per questo sport. Io da quando ero piccola mi sono fissata un obiettivo, l’Olimpiade, e ho fatto di tutto per raggiungerlo. Non è stato facile, sono stati anni di duro lavoro, pianti”.

Parliamo di cose più frivole, che demeanour avrai durante la competizione? “Ancora non sappiamo come saranno i physique che indosseremo nella gara a squadre, posso apocalyptic che saranno nuovi”.

Cosa farai appena si concluderanno i giochi olimpici? “In teoria dovrei brave gli esami di maturità perché ho fatto solo l’ammissione, però se non sarò pronta li darò l’anno prossimo tanto ho sempre dash per queste cose, a differenza dell’Olimpiade! Per quanto riguarda le vacanze, i miei genitori mi hanno promesso di portarmi alle Maldive”.

Leggi Anche

Offre una vacanza alle Maldive a 100 dipendenti: ecco il trainer …

I precedenti Non è la prima volta che l’imprenditore Chatri Sityodtong mostra la sua generosità. …