Home / Benessere / Dopo lo sfratto la caserma dei carabinieri di Costigliole è stata …

Dopo lo sfratto la caserma dei carabinieri di Costigliole è stata …

In autunno è arrivato lo sfratto esecutivo. Da alcuni giorni la caserma dei carabinieri di Costigliole, un immobile a due piani in via Savigliano dove l’Arma ha «casa» da circa 50 anni, è stata messa in vendita dai proprietari.  

 

Il sindaco Livio Allisiardi esprime preoccupazione: «La situazione è complessa e per il Comune perdere un presidio come i carabinieri, in un momento storico come questo, sarebbe un peccato». Spiega: «La nostra Amministrazione, però, non può fare investimenti per caserme, perché è vietato dalla Corte dei conti e così non abbiamo possibilità di agire in alcun modo. Ho preso un appuntamento dal prefetto per confrontarmi con lui». Allisiardi ha avviato trattative: «Siamo in contatto con un possibile investitore. Sarebbe disposto ad acquistare lo stabile, ma chiede che l’affitto annuo sia raddoppiato, per rientrare dell’investimento». 

Al momento il canone di locazione è di 10180 euro ogni 12 mesi. L’immobile-caserma è stato messo in vendita per una cifra intorno ai 280 mila euro.  

 

Anche la minoranza cerca soluzioni. Il capogruppo Sergio Brocchiero: «Abbiamo messo in contatto con l’Arma un privato che ha un immobile in centro. Trovare una soluzione non sarà facile. Forse il Comune avrebbe dovuto muoversi di più e più in fretta». Giuseppe Beltempo, comandante della Compagnia di Saluzzo: «Il paese non rischia di perdere il presidio. Staremo in via Savigliano finchè non saranno individuate soluzioni».  

Leggi Anche

Mille soluzioni per il cuore malato

Altri articoli Giovedì 21 Giugno 2018 Bergamo – Aler e Croce Rossa insieme per la …