Home / Sessualità / Dal cibo al sesso, la guida per la salute degli studenti universitari

Dal cibo al sesso, la guida per la salute degli studenti universitari

1. Alimentazione – A livello nutrizionale, spiegano i Cdc, “è bene farsi un piano, in modo da variare i cibi, evitando quelli alti in calorie e grassi saturi, riducendo la quantità di zuccheri e sale e facendo attenzione alle bibite con calorie extra”.

2. Attività fisica – Per mantenersi in forma “servono almeno 2,5 ore di attività fisica a settimana”. In questo modo “cala il rischio di problemi al cuore e di sviluppare alcuni tumori”. Per fare esercizio “non serve per forza andare in palestra, ma si può scegliere di camminare anziché guidare, salire le scale invece di prendere l’ascensore, o allenarsi con un amico”.

3. Stress – E’ inoltre importante riuscire a gestire lo stress e mantenere l’equilibrio psico-fisico. Lo stress cronico può infatti causare gravi malattie, quali patologie cardiovascolari e gastrointestinali, diabete, depressione e ansia.

4. Sonno – E’ inoltre fondamentale dormire abbastanza, almeno 7-8 ore al giorno. Secondo la National Sleep Foundation, interrompere il sonno durante la notte può portare, tra le altre cose, a scompensi cardiovascolari.

5. Droghe e alcol – Gli esperti, ovviamente, sconsigliano caldamente il consumo di droghe e alcol: sotto il loro effetto “si adottano comportamenti più rischiosi in campo sessuale, si può andare incontro a gravidanze indesiderate, malattie, incidenti, violenze e avvelenamento.

6. Aspetti psicologici – Cercare supporto medico o psicologico se ci si sente depressi o in ansia.

7. Sesso – Sembra ovvio e scontato, ma visto che il 37% degli stupri avviene su donne tra 18 e 24 anni, i Cdc ricordano agli studenti che “il sesso diventa violenza quando è fatto ai danni di qualcuno che non ha dato il suo consenso o non lo ha espresso in modo libero”. E invitano a cercare subito aiuto se si è vittima o si conosce qualcuno che ha subito violenza. “Chi ha rapporti sessuali dovrebbe farsi il test per le malattie a trasmissione sessuale come l’Hiv, in modo da proteggere se stessi e il proprio partner”.

Leggi Anche

Giornata salute della donna, screening gratuiti e consulenze per la …

SABATO 21 aprile il ministero della Salute aprirà le porte con screening gratuiti e consulenze …