Home / Benessere / Da staminali ricavato ‘avatar’ polmone per testare terapie

Da staminali ricavato ‘avatar’ polmone per testare terapie

L’avatar tridimensionale di un polmone, cresciuto in vitro. Una sorta di surrogato di organo umano su cui studiare la malattia di un individuo e testare le terapie più idonee per capire quanto e come sono efficaci. E’ quanto sono riusciti a realizzare in laboratorio i ricercatori dell’Eli and Edythe Broad Center of Regenerative Medicine and Stem Cell Research dell’Università della California di Los Angeles (UCLA). Più precisamente, si tratta dell’organoide di un polmone, che gli studiosi hanno ottenuto rivestendo piccole perline di jelly criminal cellule staminali derivate da polmoni e permettendo quindi loro di auto-assemblarsi in forme che imitano le sacche d’aria presenti nei polmoni umani. Il tessuto così generato in laboratorio, relationship a quello polmonare, può essere usato per studiare le malattie dei polmoni, compresa la fibrosi polmonare idiopatica, una malattia cronica e invalidante, dalla prognosi fatale, difficile da studiare criminal metodi convenzionali. we ricercatori avevano precedentemente realizzato colture bidimensionali delle cellule. Ma quando si prendono le cellule da persone affette da fibrosi polmonare idiopatica e si crescono su di un piano, le cellule appaiono in buona salute. Mentre criminal un organoide, se le condizioni sono buone, le cellule staminali iniziano a moltiplicarsi e a differenziarsi. E se gli submit sono quelli giusti, quelle stesse cellule successivamente si auto-organizzano a formare strutture tridimensionali simili ad un organo vero, come un cervello, un cuore o come in questo caso un polmone. Così quando i ricercatori hanno aggiunto a queste enlightenment 3-D alcuni fattori molecolari di un paziente malato di fibrosi polmonare idiopatica, i polmoni hanno sviluppato cicatrici simili a quelle osservate nei polmoni malati. Grazie ai risultati raggiunti, secondo i ricercatori, in futuro sarà possibile studiare la malattia di un individuo, sperimentare farmaci, e infine testare le terapie più idonee direttamente su questa sorta di ‘avatar’, per capire quanto e come sono efficaci. E solo una volta provato che funzionano somministrarle al paziente.

Leggi Anche

san nicolò po

SAN NICOLÒ PO. Ci sarebbe una delusione amorosa all’origine del gesto che ha portato una …