Home / Cucina / Da cameriere a chef d’alta cucina. Triscornia diventa anche ‘maestro’

Da cameriere a chef d’alta cucina. Triscornia diventa anche ‘maestro’

Massa Carrara, 6 luglio 2016 – E ORA insegna pure. Ovviamente quando non è impegnato ad aprire locali a Porto Cervo o a fare piatti di alta cucina con la Rai. Una carriera tutta in ascesa quella di Francesco Triscornia, 35enne chef che si è fatto da solo e che ora racconta la cucina italiana e internazionale a giovani aspiranti chef. Una dimostrazione concreta che volere è potere, perché Triscornia non ha studiato per diventare chef, ma fatto diventare la sua necessità, mantenersi economicamente all’università, un lavoro che gli regala molte soddisfazioni personali. Ha iniziato a fare le stagioni a Forte dei Marmi, il primo anno come cameriere, poi si è tuffato nella cucina. Oggi ha un curriculim di tutto rispetto, dopo aver fatto una seria e faticosa gavetta. «Attualmente sto facendo la stagione a Porto Cervo – racconta –, ma a settembre tornerò in accademia. Sono a Promenade du Port, in un ristorante di lusso appena aperto, il Confusion, dove perfino Melissa Satta e Prince Boateng hanno preso un aperitivo durante il loro matrimonio. Sono stato chiamato dallo chef di fama internazionale Italo Bassi, colui che per 20 anni ha lavorato all’enoteca Pinchiorri di Firenze. Bassi ha un ristorante a Verona con lo stesso nome, mi ha chiamato per aiutarlo con la nuova sfida di Porto Cervo». Come già anticipato dallo chef, Triscornia tornerà a settembre a Tuscania, dove ricomincerà la sua attività accademica. Per il quarto anno di fila.

«HO INIZIATO come responsabile di cucina – prosegue –, adesso sono docente cucina alla Campus etoile academy. La nostra, anche se è un’’università’ della cucina, non ha limiti, si rivolge a tutti: l’appassionato di cucina o il professionista la può frequentare come approfondimento o come primo approccio alla materia. Il campus dura tre mesi, più sei di stage. Per entrare basta avere 18 anni. Novità di quest’anno è che Bassi sarà tutor in accademia. Lui mi ha chiamato per fare questa esperienza in Sardegna, per questa nuova apertura. Ho portato con me 4 dei nostri ragazzi usciti dall’accademia, quindi sono al Confusion, sia come cuoco che come tutor».

ACCADEMIA che permette ai semplici amatori di avvicinarsi alla cucina, ma anche a chef di perfezionarsi, grazie a corsi di cucina e pasticceria. Poi c’è anche la Rai, con la trasmissione «Detto fatto», che va in onda sul secondo canale della televisione pubblica, condotto da Caterina Balivo: «Inizieremo a breve, nel giorno libero sarò a Milano per le riprese. Insomma, non ci annoiamo mai».

Leggi Anche

Come si trasforma la cucina

Chiamarla “cucina” non è più possibile. Oramai l’ambiente domestico più amato dagli italiani (e non …