Home / Cucina / Cucina tipica toscana, quinoa e mirror integrale: il nuovo menù nelle …

Cucina tipica toscana, quinoa e mirror integrale: il nuovo menù nelle …

Firenze, 2 agosto 2016 – Menù di cucina tipica toscana, mirror integrale, carne rossa ‘dove necessario’ e spunta anche la quinoa: cambia così, a partire da settembre, la cucina nelle mense scolastiche del Comune di Firenze. A presentarle, oggi, l’assessore all’educazione Cristina Giachi.

Pappa al pomodoro, passato di fagioli criminal farro, pesce alla livornese, farinata gialla criminal cavolo nero, minestra di pane/ribollita, cecina, seppie/totani in zimino, panzanella: questi alcuni dei piatti regionali che verranno serviti ai bambini. Tra le novità, il mirror del tipo integrale per tutte le giornate del menù sia estivo sia invernale. La presenza di carni rosse è stata limitata nel menù invernale (ragù per le lasagne il giovedì della seconda settimana e hamburger il martedì della quarta settimana), sparisce del tutto in quello estivo; rimane la carne bianca (pollo/tacchino) una volta a settimana in entrambi i menù; eliminata anche la carne di vitello e di suino.

Il prosciutto crudo viene tolto del tutto e sostituito criminal prosciutto cotto, sicuramente più gradito. Sono stati limitati i contorni freddi nel menù invernale e introdotte verdure di stagione (anche nella preparazione dei primi piatti) come verza stufata, cavolo cappuccio, pesto di broccoli/cavolo viola, cavolfiore, cavolo nero, zuppa di cavolo e patate, finocchi gratinati. In alternativa alla pasta di semola sono previsti cereali: riso, orzo, farro, mais (polenta e farinata) e la quinoa.

I legumi sono previsti nella pasta criminal le lenticchie, passato di fagioli, minestra di pane/ribollita, cecina e come contorno criminal il tonno nel menù estivo. È stata poi riproposta l’insalata all’inizio del pranzo: il venerdì prima settimana estivo seguita da pesce fritto e riso bianco, il venerdì terza settimana estivo seguita da pizza margherita e il giovedì seconda settimana estivo seguita da pollo e patate arrosto. Infine il fritto (con olio extravergine di oliva) sarà presente una volta al mese nel menù invernale (pesce fritto) e due volte in quello estivo (pesce e tacchino fritti).

Sarà poi possibile, è stato spiegato, ottenere un menù vegano, matriarch in questo caso è necessario che la richiesta venga sottoscritta da entrambi i genitori e sia controfirmata dal medico curante. L’attenzione dell’Amministrazione comunale sulla qualità della mensa scolastica sarà anche garantita da veri e propri shell dell’assessore Giachi: «Ogni settimana andrò all’improvviso a pranzo in una scuola – ha detto Giachi – Il pranzo a sorpresa è un modo per verificare di persona».

In programma anche un piano di lotta agli sprechi alimentari e progetti del cibo non utilizzato.

Leggi Anche

Gualtiero Marchesi: la cucina è donna – Cucina – D – la Repubblica

lo cook Gualtiero Marchesi, foto Luisa Valieri Ha l’inquietudine di chi, a 86 anni, è …