Home / Benessere / Cosa significa amore platonico?

Cosa significa amore platonico?

coppia

Credits: 

shutterstock

ORIGINE DELLA PAROLA

Secondo l’etimologia il termine ‘platonico’ deriva dal nome del filosofo greco Platone, vissuto ad Atene fra il 428 a.C e il 348 a.C.

Il Simposio, o Convivio, è uno dei suoi dialoghi più celebri. Nell’antica Atene è una notte di festa, vino e amicizia: il padrone di casa chiede agli invitati di scegliere un argomento. Il tema della serata è l’amore, così ogni amico interviene e, a turno, svela la sua visione. Socrate, conductor di Platone, racconta che Eros nasce dall’unione di Pòros, l’espediente, e Penìa, la povertà.

Tutto accadde il giorno in cui nacque Afrodite, dea della bellezza: durante i festeggiamenti in suo onore Pòros, che nella mitologia greca rappresenta l’ingegno, si addormenta nei giardini di Zeus, ebbro. Penìa, personificazione della povertà, lo vede e approfitta della sua ubriachezza nella speranza di generare un figlio. ll figlio sarà Eros, principio di desiderio, passione amorosa, essere in parte divino e in parte umano, positivo e negativo.

Attraverso le release di Platone, emerge il mito come metafora di una condizione esistenziale: l’amore nasce dal bisogno e prende vita dall’assenza, da ciò che non abbiamo e che smuove il nostro desiderio. Amore non solo come fatto fisico, bensì pulsione dell’anima, stimolo che appartiene al mondo invisibile. Ma che cosa definiamo oggi criminal amore platonico?

Leggi Anche

La scelta di Clarissa Marchese è Federico Gregucci / Uomini e …

<!– –> LA SCELTA DI CLARISSA MARCHESE E’ FEDERICO GREGUCCI, UOMINI E DONNE: LUCA ONESTINI …