Home / Sessualità / Contro la violenza sulle donne: Comune e Pretorio illuminati di rosso

Contro la violenza sulle donne: Comune e Pretorio illuminati di rosso


Contro la violenza sulle donne: Comune e Pretorio illuminati di rosso

Ultima modifica il 25 Novembre 2016

VERBANIA – Stasera, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il municipio di Pallanza e palazzo Pretorio di Intra  saranno illuminati di rosso.


Ricorda l’amministrazione comunale: “La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall’Assemblea delle Nazioni Unite del 17 dicembre 1999. L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno.
Per segnalare questa giornata, che rappresenta un momento di riflessione di dibattito e di impegno sul tema, per azioni concrete di contrasto agli atti di violenza e di maltrattamenti di cui le donne sono vittime, l’Amministrazione Comunale ha deciso di far illuminare questa sera di color rosso sia il municipio a Pallanza che palazzo Pretorio a Intra.
Per questo segnaliamo anche che il Dipartimento per le Pari Opportunità ha sviluppato l’attivazione del numero gratuito 24 h su 24 di pubblica utilità: il 15 22. Numero a cui rivolgersi per l’emersione e il contrasto del fenomeno della violenza ed extra familiare a danno delle donne.

Nato e pensato come servizio pubblico nell’intento esclusivo di fornire ascolto e sostegno alle donne vittime di violenza ha iniziato un’azione di sostegno anche nei confronti delle vittime di stalking.
Secondo di dati Istat del 2015 sono 6 milioni 788 mila le donne che hanno subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale, il 31,5% delle donne tra i 16 e i 70 anni: il 20,2% ha subìto violenza fisica, il 21% violenza sessuale, il 5,4% forme più gravi di violenza sessuale come stupri e tentati stupri (652mila gli stupri e 746mila i tentati stupri). Il 10,6% delle donne ha subìto violenze sessuali prima dei 16 anni.

Il totale poi delle violenze subìte da donne con figli, aumenta la percentuale dei figli che hanno assistito a episodi di violenza sulla propria madre (dal 60,3% del dato del 2006 al 65,2% rilevato nel 2014). Le donne separate o divorziate hanno subìto violenze fisiche o sessuali in misura maggiore rispetto alle altre (51,4% contro 31,5%).Una situazione ancora critica delle donne con problemi di salute o disabilità: ha subìto violenze fisiche o sessuali il 36% di chi è in cattive condizioni di salute e il 36,6% di chi ha limitazioni gravi. Il rischio di subire stupri o tentati stupri è doppio (10% contro il 4,7% delle donne senza problemi).Rispetto alla precedente indagine si segnale un aspetto positivo: negli ultimi 5 anni le violenze fisiche o sessuali sono passate dal 13,3% all’11,3%, rispetto ai 5 anni precedenti il 2006 anche per una migliore capacità delle donne di prevenire e combattere il fenomeno e di un clima sociale di maggiore condanna della violenza”.

Leggi Anche

Violenza, chiedono aiuto 40 donne ogni anno

PIOMBINO Ogni anno sono una quarantina. Si rivolgono al Centro donna perché vittime di violenza …