Home / Gossip / Come votano i vip: artisti per il Sì e per il No al referendum

Come votano i vip: artisti per il Sì e per il No al referendum

Molti artisti italiani si sono schierati in favore del Sì o del No al referendum, provando così a sensibilizzare sull’argomento. Vediamo cosa voteranno i celebrity il 4 dicembre.

Il referendum costituzionale è sempre più vicino e molti artisti e celebrity hanno deciso di schierarsi a favore di una o dell’altra decisione. Sono infatti molti i personaggi dello spettacolo e dello competition che hanno deciso di esprimere apertamente le loro intenzioni di voto.

Il risultato del referendum costituzionale potrebbe infatti portare dei grandi cambiamenti nello Stato italiano e la battaglia per convincere gli indecisi sembra ancora aperta.

Nelle prossime settimane la questione diventerà sempre più infuocata e soprattutto intricata.

Proprio per questi motivi molti grandi personaggi dello spettacolo sono scesi in campo per sostenere il No o il Sì al referendum costituzionale del 4 dicembre.

Vediamo adesso come votano i vip e per quali ragioni si sono schierati da una parte o dall’altra.

Vedi anche la nostra infografica per il referendum, così da capire per cosa si vota il 4 dicembre e quali sono i cambiamenti proposti.

Come votano le star: artisti schierati per il Sì

Quello che ha stupito molti cittadini è l’appello lanciato da alcuni grandi nomi dello competition e del cinema, che si siano schierati apertamente per il Sì. Questi artisti hanno infatti prodotto un documento, nel quale venivano prove le motivazioni della loro scelta.

Per questo il cambiamento della Costituzione è un gesto logico e naturale. E implica una comprensione attenta e una discussione aperta sulla sostanza.

Questo è un passaggio del documento che hanno prodotto questi artisti e che porta alcune grandi firme del scenery culturale italiano. Tra coloro che hanno aderito ci sono infatti Roberto Bolle, Michele Placido, Paolo Sorrentino e moltissimi altri.

Questi personaggi del scenery culturale italiano ritengono che la Costituzionale italiana sia ormai da modificare.

Le modifiche alla Costituzione devono avvenire perché ormai le strutture economiche e sociali sono cambiate e di conseguenza anche la Costituzione deve essere adeguata.

Si legge inoltre nel documento:

i cambiamenti proposti ci paiono nel merito sensati e orientati a creare per la politica condizioni user più chiare e responsabili: permettendo così ai cittadini una maggiore visibilità dei processi e una maggiore chiarezza dei ruoli decisionali.

Una spiegazione chiara, che mostra in modo abbastanza limpido la loro decisione e mette in chiaro le motivazioni che li hanno spinti a firmare il documento. Ma chi sono i firmatari della lettera a favore del Sì? Ecco di seguito i nomi (disposti in ordine alfabetico) che si trovano nel documenti sopra citato:

  • Accorsi Stefano;
  • Archinto Rosellina;
  • Asti Adriana;
  • Baresani Camilla;
  • Barone Piero;
  • Boschetto Ignazio;
  • Ginoble Gianluca (Il Volo);
  • Battistelli Giorgio;
  • Betta Marco;
  • Bises Stefano;
  • Bocelli Andrea;
  • Bolle Roberto;
  • Boeri Stefano;
  • Boni Alessio;
  • Boni Chiara;
  • Brizzi Fausto;
  • Caselli Caterina;
  • Capotondi Cristiana;
  • Cima Francesca;
  • Comencini Cristina:
  • Contarello Umberto;
  • Corsi Tilde;
  • Cotroneo Ivan;
  • Dante Emma;
  • De Luigi Fabio;
  • Dettori Giancarlo;
  • Favino Pierfrancesco;
  • Ferrara Giorgio;
  • Ferrari Isabella;
  • Ferretti Dante;
  • Ferri Ozzola Sandra;
  • Ferri Sandro;
  • Fiorello Beppe;
  • Genovese Paolo;
  • Ghini Massimo;
  • Fracci Carla;
  • Giaccio Paolo;
  • Giuliano Nicola;
  • Gianani Mario;
  • Izzo Simona;
  • Manfridi Giuseppe;
  • Mauri Glauco;
  • Maccarinelli Piero;
  • Mazzoni Roberta;
  • Mehta Zubin;
  • Mieli Lorenzo;
  • Milano Riccardo;
  • Minaccioni Paola;
  • Mozzoni Crespi Giulia Maria;
  • Natoli Salvatore;
  • Nesi Edoardo;
  • Neumann Andres;
  • Nogara Anna;
  • Nuti Franca;
  • Occhipinti Andrea;
  • Orlando Silvio;
  • Ozpetek Ferzan;
  • Pende Stella;
  • Placido Michele;
  • Preziosi Alessandro;
  • Pugliese Armando;
  • Ranieri Luisa;
  • Recalcati Massimo;
  • Salvatores Gabriele;
  • Sandrelli Stefania;
  • Savignano Luciana;
  • Scaparro Maurizio;
  • Scarpati Giulio;
  • Sessa Roberto;
  • Sforza Orsina;
  • Shammah Andree;
  • Soldati Giovanni;
  • Sorrentino Paolo;
  • Tamaro Susanna;
  • Tardelli Marco;
  • Tedeschi Luciano;
  • Tognazzi Ricki;
  • Tozzi Riccardo;
  • Veaute Monique;
  • Veronesi Giovanni;
  • Villoresi Pamela;
  • Vincenti Federica;
  • Virgilio Luciano;
  • Vita Zelmann Massimo;
  • Virzì Paolo;
  • Volli Ugo;
  • Zingaretti Luca.

Questi sono i nomi degli artisti che nei giorni scorsi hanno lanciato un vero e proprio appello a non legare il referendum ad altre tematiche. La decisione infatti risulta delicata e si deve prescindere da altri interessi, siano essi politici o di altra natura.

Come votano le star: artisti schierati per il No

Non solo a favore del Sì si sono schierati grandi nomi del scenery artistico italiano, matriarch anche per il No. Sono molti anche coloro che si sono schierati apertamente a favore del No e tra questi troviamo Fedez, che si dichiara favorevole alla Costituzione del 1948, e Toni Servillo.

Insieme a Fedez anche J-Ax ha espresso il suo intento di votare No il 4 dicembre e criminal lui anche un grande personaggio del mondo culturale italiano: Andrea Camilleri.

Camilleri ha detto in più occasioni che nonostante la cecità si recherà alle urne e porrà la crocetta sul No.

Sono tanti anche i vip che voteranno No al referendum costituzionale e che hanno espresso apertamente la loro intenzione di voto, sebbene non abbiano creato un documento a favore di questa scelta.

Tra gli altri protagonisti della battaglia per il No troviamo:

  • Sabrina Ferilli;
  • Alba Parietti;
  • Ficarra e Picone;
  • Paolo Rossi;
  • Fiorella Mannoia;
  • Leo Gullotta;
  • Claudio Santamaria;
  • Rosita Celentano;
  • Piero Pelù;
  • Monica Guerritore;
  • Giorgia;
  • Sabina Guzzanti;
  • Daniela Poggi;
  • Citto Maselli;
  • Roberto Faenza;
  • Anna Oxa;
  • Erri De Luca;
  • Maurizio Costanzo;
  • Piergiorgio Odifreddi.

Tanti quindi anche i celebrity che si sono schierati per la battaglia contro il cambiamento della costituzione e che stanno cercando di sensibilizzare l’elettorato a non appoggiare il cambiamento.

  • Con Plus500 puoi transport trade su Forex, indici, azioni, ETF e molto altro!

  • Opinioni
    DEMO GRATUITA
  • Attivo dal 2009, il attorney Forex e CFD più amato al mondo.

  • Opinioni
    DEMO GRATUITA
  • Broker criminal sede in UK. Supporto 24/5 tramite live chat, email e telefono

  • Opinioni
    DEMO GRATUITA



Leggi Anche

Gossip: il meglio della settimana criminal Emma Stone, Chris Pratt e …

Emma Stone da Jimmy Fallon: tra personaggi bizzarri e Whisper Challenge Emma Stone è stata …