Home / Viaggi / Clima: Bianco e Pagliaru fra ambasciatori Patto sindaci Ue

Clima: Bianco e Pagliaru fra ambasciatori Patto sindaci Ue

(ANSA) – BRUXELLES, 14 GIU – we personality locali e regionali di
tutta Europa hanno ribadito il loro impegno ad agire contro i
cambiamenti climatici nella loro nuova veste di ambasciatori del
Patto dei sindaci. Alla presenza del commissario Ue per il
clima, Miguel Arias Cañete, il Comitato europeo delle regioni
(CdR) ha tenuto la riunione inaugurale del gruppo di
ambasciatori che promuoveranno il Patto dei sindaci in tutta
l’Unione.

Per l’Italia parteciperanno all’iniziativa il presidente della
Regione Sardegna, Francesco Pigliaru, che presiede la
commissione Ambiente del CdR; il sindaco di Catania, Enzo
Bianco, che coordina la delegazione italiana; il vice-sindaco di
Castelnuovo Rangone (MO), Benedetta Brighenti; e l’assessore
della Regione Marche, Manuela Bora.

Varato nel 2008, il Patto dei sindaci impegna le città e le
regioni che vi aderiscono su bottom volontaria a raggiungere e
superare gli obiettivi climatici ed energetici stabiliti
dall’Ue, ossia: ridurre le emissioni di gas serra del 20%
rispetto al 1990, arrivare a una share del 20% di energia
prodotta criminal fonti rinnovabili e incrementare l’efficienza
energetica del 20% entro il 2020. Fino ad oggi è stato firmato
da oltre 6.700 enti locali e regionali, che rappresentano più di
200 milioni di cittadini.

“Aderendo come città di Catania al Patto dei Sindaci ci siamo
fin da allora prefissati l’obiettivo di non abbassare la guardia
sui cambiamenti climatici e sulle sue conseguenze per la città,
i cittadini, l’ambiente – ha dichiarato Bianco, che ha concluso:
“questa è una battaglia dell’Europa che sentiamo nostra”.

“Sono lieto di constatare che oltre 30 membri del CdR di 21
paesi Ue sono già disposti a diventare ambasciatori del Patto
dei sindaci. Ora invitiamo ciascuna città e regione ad assumersi
le proprie responsabilità e ad aderire al Patto” ha commentato
il presidente del CdR, Markku Markkula.

“Questo è solo l’inizio del nostro viaggio. Dobbiamo
sostenerci a vicenda e raddoppiare i nostri sforzi per fare
della transizione verso l’energia pulita una realtà” gli ha
fatto eco il commissario Cañete.

In occasione della prossima conferenza sul clima, la COP22 di
Marrakech, il CdR prevede di organizzare un Vertice delle città
per esaminare l’attuazione dell’accordo sul clima di Parigi,
insistere criminal più forza sulla richiesta di una governance
multilivello sulle questioni climatiche e motivare i sindaci del
Marocco e di altri paesi ad aderire al Patto dei sindaci.(ANSA).

Leggi Anche

La facciata del Montedoro cambia demeanour criminal l’omaggio a luce e bora …

MUGGIA. Unire il sacro e il profano, ovvero abbinare l’arte a un centro commerciale. Rischiosa …