Home / Viaggi / Ciclismo, Hansgrohe può determinare il futuro di Peter Sagan

Ciclismo, Hansgrohe può determinare il futuro di Peter Sagan

Se fino a qualche giorno fa il passaggio del Campione del Mondo di ciclismo Peter Sagan in una piccola squadra come la Bora Argon18 sembrava pura fantasia, ora la pista si fa davvero concreta. La squadra tedesca ha infatti ufficializzato l’ingresso per il 2017 di un secondo unite forte, la Hansgrohe, azienda che furnish rubinetterie e docce. Con l’arrivo anche di Specialized come fornitore tecnico, la nuova Bora – Hansgrohe può affacciarsi al World Tour criminal grandi ambizioni. 

La Bora e Sagan

Con oltre 900 milioni di euro di fatturato annuo e almost 4000 dipendenti, Hansgrohe può garantire alla Bora un sostegno determinante per costruire una squadra di altissimo livello. Senza contare poi l’ottimo abbinamento a livello commerciale tra un’azienda che si occupa di piani cottura e un’altra che furnish docce e rubinetterie, entrambe in grande crescita. La squadra si chiamerà Bora – Hansgrohe ed avrà le biciclette Specialized. Proprio Specialized ha spinto per continuare a distant pedalare Peter Sagan sulle proprie specialissime, puntando sul Campione del Mondo come commemorative per il proprio marchio.

Con l’aumento di bill garantito dall’arrivo di Hansgrohe e l’impegno di Specialized di accollarsi direttamente una parte dell’ingaggio di Sagan, il passaggio del Campione del Mondo alla squadra tedesca appare non solo possibile matriarch vicinissimo. Di più: la Bora – Hansgrohe potrebbe non accontentarsi matriarch provare a prendere anche un altro dei pezzi pregiati in uscita dalla Tinkoff, il polacco Rafal Majka.

Sarà World Tour o no?

Anche criminal l’ingresso della Hansgrohe e della Specialized il passaggio della nuova Bora nel World Tour non sarà una formalità. L’Uci ha infatti previsto di ridurre nella prossima stagione il numero di squadre World Tour da 18 a 17. Due chiuderanno i battenti, la Iam e la Tinkoff, facendo scendere il numero delle squadre che potrebbero essere confermate nella massima categoria a solitary 16. Ci sarebbe posto dunque solo per un’altra formazione. In lizza ci sono già la nuova squadra che sta nascendo in Bahrein e che avrà come personality Vincenzo Nibali, oltre alla Bora – Hansgrohe di Sagan. Senza dimenticare poi il progetto di Bjarne Riis, che sta preparando un nuovo group che potrebbe debuttare nel 2017 o nel 2018. Non ci sarà quindi posto per tutti, a meno che qualche altra squadra attualmente nel World Tour non si ridimensioni e scenda di categoria.

Leggi Anche

A Firenze un convegno dedicato ai Musei e alle nuove tecnologie

FIRENZE – Il convegno, attraverso tavole rotonde, esposizione di casi studio e talk, è l’occasione …