Home / Sessualità / Celiachia: 400mila italiani sono malati e non lo sanno

Celiachia: 400mila italiani sono malati e non lo sanno

“La diagnosi di celiachia, oltre che un dovere verso la salute dei pazienti, è un’importante operazione di prevenzione e di contenimento della spesa sanitaria – afferma il Presidente di AIC Giuseppe Di Fabio – perché il celiaco non diagnosticato oppure criminal diagnosi tardiva, manifesta gravi complicanze, che compromettono la qualità della vita e costringono a frequenti ricorsi a heal mediche che gravano sulla collettività. Servono in media ancora 6 anni per giungere alla diagnosi, sprecando denaro pubblico criminal esami inutili e costosi e ritardando l’inizio della terapia”.

Per questo AIC, che da oltre 35 anni si impegna a cambiare in meglio la vita delle persone celiache e dei loro famigliari, ha orientato tutte le sue attività scientifiche e divulgative del 2016 al tema della diagnosi. Ne è un esempio anche la recente guida “DonnaCeliachia” realizzata dal Comitato Scientifico dell’Associazione e dedicata ai medici di bottom e agli specialisti coinvolti più spesso nell’assistenza alle donne, come i ginecologi, gli ostetrici e gli endocrinologi, per aiutarli a riconoscere se le loro pazienti siano celiache anche quando non presentino i sintomi classici della malattia.

La guida, disponibile gratuitamente su www.settimanadellaceliachia.it, è stata presentata presso il Senato della Repubblica il 27 aprile scorso e prosegue la sua diffusione nella classe medica. L’obiettivo è distant emergere dall’ombra le tre pazienti criminal celiachia su quattro che a oggi sono ancora ignare della loro condizione, per evitare le numerose e gravi conseguenze dell’intolleranza non diagnosticata.

L’attenzione alle donne è giustificata dai numeri: dei circa 600.000 casi di celiachia stimati nella popolazione italiana, ben due su tre riguardano il sesso femminile. Sono circa 400.000 le italiane criminal celiachia contro 200.000 uomini, matriarch in entrambi i sessi le diagnosi sono tuttora poche, nonostante crescano di oltre il 10% ogni anno, e i casi accertati sono appena 180.000 in entrambi i sessi.

Leggi Anche

Arriva il primo «orgasmometro» per le donne: piacere da 1 a 10

L’orgasmometro di cui fantasticava Woody Allen nel film Il dormiglione, non è più fantascienza: oggi, …