Home / Cucina / Casa Artusi a Lisbona per la Settimana della cucina italiana nel …

Casa Artusi a Lisbona per la Settimana della cucina italiana nel …

Su invito dell’Istituto di Cultura di Lisbona (IIC), in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, la Scuola Alberghiera e del Turismo del Portogallo (con sede a Lisbona) e il Ristorante L’Artusi, Casa Artusi è volata a Lisbona mercoledì 23 novembre per prender parte agli appuntamenti della Settimana della cucina italiana nel mondo, il roadshow internazionale di 35 tappe iniziato lo scorso 21 novembre.
 
Durante la permanenza di Casa Artusi a Lisbona, alla Scuola Alberghiera del Turismo del Portogallo è stata allestista una mostra bilingue italiano-portoghese dal nome “Pellegrino Artusi e l’unità italiana in cucina”. Sempre per ricordare l’importante eredità lasciataci dal gastronomo Pellegrino Artusi, all’Istituto di Cultura di Lisbona il professore nonché presidente di Casa Artusi Massimo Montanari ha tenuto la conferenza dal titolo “L’identità italiana in cucina”. Nella stessa giornata, alla Scuola Alberghiera del Turismo del Portogallo, grazie alla collaborazione con l’Associazione delle Mariette, è stato organizzato un corso sulla pasta fatta a mano a cui hanno preso parte gli studenti guidati dalla Marietta Carla Giorgi e dalla professoressa Anabela Ferreira del Dipartimento di Interpretazione e Traduzione delle lingue Portoghese e Brasiliana dell’Università di Bologna. A seguire, Anabela Ferreira ha presentato la versione portoghese del manuale artusiano “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” di cui ha curato la traduzione.
 
La Settimana della Cucina Italiana nel mondo è promossa dai Ministeri delle Politiche Agricole e degli Affari Esteri, e per la mostra documentaria sull’Artusi è organizzata in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e l’Istituto Italiano di cultura a Hong Kong.

Leggi Anche

Ricette: un sapore si può tutelare col diritto d’autore?

38 A tale proposito occorre rammentare che l’Unione, pur non essendo parte contraente della Convenzione …