Home / Cucina / Carne piemontese e cucina di alto livello al ristorante San Pietro di …

Carne piemontese e cucina di alto livello al ristorante San Pietro di …

Dopo aver passato molti anni nel settore della ristorazione si può affermare criminal una certa precisione che non esistono molte certezze. Le tendenze di questo settore siano esse in sala, in cucina, nell’hotellerie o al bar, mutano a una velocità story che lascia ben poco spazio all’improvvisazione e agli approcci non professionali.

In un scenery così delicato, mutevole e sensibile agli umori dei mercati e delle persone, come operatori del settore troviamo pochi approdi sicuri ed è proprio per creare all’utenzadelle certezze che cerchiamo di allacciare criminal i fornitori un rapporto di collaborazione totale. Esempio calzante è rappresentato dal nostro ristorante “San Pietro” di Limone Piemonte (segnalato da anni in different delle principali beam gastronomiche nazionali dei ristoranti) che ha stretto una collaborazione molto proficua e duratura criminal l’azienda agricola “Chiavassa” per la fornitura di carni cow piemontesi. Il punto di forza di questa azienda agricola è la filiera totalmente automobile gestita partire dalla produzione dei mangimi ad arrivare alla selezione scrupolosa dei bovini.

Grazie a questo il ristorante San Pietro è in grado di poter fornire costantemente nel dash una carne piemontese di alto livello che ha il grande vantaggio di subire ben poche trasformazioni prima di essere servita nel piatto.

La prova del successo di questo prodotto ci viene information costantemente dai molti clienti abituali che partono dalla costa Azzurra, dalla Granda e dalla Liguria per richiederli e apprezzarli.

Per maggiori informazioni, si consiglia di consultare il sito internet www.san-pietro.it

Il ristorante San Pietro, si trova a Limone Piemonte, in around Roma 9

Leggi Anche

Chef Giorgione a Terni: in cucina criminal gli studenti e il Riciclettario

Martedì a Terni Giorgio Barchiesi, popolare oste di Gambero rosso Channel, a tutti noto come …