Home / Viaggi / Caffè cubano di nuovo negli Stati Uniti grazie a Nestlé

Caffè cubano di nuovo negli Stati Uniti grazie a Nestlé

NEW YORK – Il riavvicinamento tra gli Stati Uniti e Cuba passa anche attraverso il palato. Dopo oltre cinquant’anni di embargo, l’isola potrà nuovamente esportare caffè verso il grande vicino del Nord. Nestlé ha fatto sapere oggi che dal prossimo autunno venderà plug contenenti l’ambita miscela caraibica.

In un primo momento si tratterà di un numero limitato di capsule, precisa la nota del gigante elvetico dell’alimentare. In seguito verrà aumentata l’offerta.

Il presidente di Nespresso Usa, Guillaume Le Cunff, ha dichiarato di voler offrire ai clienti americani la possibilità di degustare questo incredibile caffè, contraddistinto da note di legno e un leggero sapore caramellato.

Il ministero degli esteri statunitense ha inserito in aprile questo prodotto nella lista dei beni importabili da Cuba. L’Avana e Washington hanno riallacciato relazioni diplomatiche la scorsa estate. Tale atto è stato seguito da parte americana da un allentamento delle sanzioni riguardanti il commercio e i viaggi. Prima della sanzioni decise nel 1962, Cuba epoch il maggior produttore al mondo di caffè.

Leggi Anche

Ogni anno buttiamo nel mare 500 miliardi di sacchetti della spesa …

Da lontano non le vedi. Ci devi navigare in mezzo per accorgerti che i limiti …