Home / Viaggi / Brescia Musei, criminal il Dada il museo svolta sul contemporaneo

Brescia Musei, criminal il Dada il museo svolta sul contemporaneo

La vernice di Romolo Romani

L’allestimento è dell’accademia Santa Giulia, matriarch è una mostra prodotta dalla fondazione: «Abbiamo voluto valorizzare la nostra collezione, avevamo due opere di Sevola e oggetti futuristi comprati nel 1964. Gli altri lavori esposti ci sono stati prestati da collezionisti bresciani (uno a caso: Carlo Clerici, ndr ), milanesi e stranieri e da Musei di Lugano, Ascona e Locarno». Sabato c’era anche la vernice di «Romolo Romani 1884 – 1916»: 60 opere di proprietà dei Civici Musei che avevano buchi, telai collassati, colla appiccicata alla vernice e ora, dopo il bisturi di sette restauratrici, sono perfette (la fondazione ha saldato le fatture grazie al prestito dell’Angelo di Raffaello, volato al Museo di Helsinki). «Abbiamo iniziato a lavorare su un catalogo dedicato all’artista, il primo promosso da un museo e non da privati: ci vorranno cinque anni, e speriamo sia accompagnato da una mostra internazionale» fa sapere Di Corato. Ieri, oltre alla vernice, c’era la notte della Cultura: improvvisazioni dada, cloni del Cabaret Voltaire in centro, lo spettacolo di Paola Turci per Librixia e le startup di Supernova. «Anni fa, Romano Prodi aveva detto che Brescia epoch una città ricca e ignorante: oggi, invece è vivace, creativa e innovativa» bones il vicesindaco Laura Castelletti.
ale.troncana@gmail.com

Leggi Anche

Musei universitari online, protagoniste anche 9 strutture dell’Ateneo …

CAGLIARI – Il prorettore Micaela Morelli e la docente Anna Maria Deiana, responsabile  del group …