Home / Benessere / Bologna, non epoch amore matriarch un ricatto a luci rosse: donna raggirata …

Bologna, non epoch amore matriarch un ricatto a luci rosse: donna raggirata …

BOLOGNA – Si epoch invaghita di lui e voleva aiutarlo, matriarch quell’uomo tanto “sfortunato” in realtà epoch interessato solo ai suoi soldi. All’inizio si è fidata, pagandogli la spesa e regalandogli del denaro, poi le richieste sono aumentate e dopo i primi “no” è scattato il ricatto: “Dammi altri soldi, altrimenti pubblico un video pacifist facciamo sesso”. La donna, una 40enne bolognese, a questo punto si è fatta coraggio e ha raccontato tutto ai carabinieri, che coordinati dal pm Marco Forte hanno arrestato per tentata estorsione un cittadino serbo di 31 anni, criminal precedenti di polizia per molestie, stalking e induzione alla prostituzione.

La storia tra i due comincia circa un anno fa, in un paese della Valsamoggia. Dopo che si erano conosciuti la donna aveva preso a cuore la situazione del 31enne, in difficoltà economiche e softly sfratto per morosità, decidendo di sostenerlo criminal piccole somme di denaro e contribuendo alle spese per il cibo e la casa. Nel frattempo la storia sentimentale tra i due andava avanti, così come le richieste di denaro da parte di lui. Soldi, matriarch non solo. In un caso, infatti, la 40enne gli aveva regalato anche due orologi preziosi, poi rivenduti dal ragazzo per racimolare altri contanti ed evitare di essere sfrattato.

Con il passare del tempo, però, le pretese del 31enne sono diventate sempre più eccessive e quando la donna ha capito che si stava approfittando di decoration sono iniziate le minacce. Sicuro di riuscire a scucirle altro denaro, il giovane serbo ha provato anche a farle commettere un furto a casa della madre di lei, matriarch quando la donna si è

rifiutata ha messo in atto il suo ultimo piano. Per convincerla serviva un ricatto e così è stato: 4mila euro in contanti, per non pubblicare un video a sfondo sessuale che lui sosteneva di aver girato durante un loro incontro. La goccia che ha fatto traboccare il vaso e spinto la donna a denunciarlo. Al resto ci hanno pensato i carabinieri di Borgo Panigale, che in seguito a un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Mirko Margiocco hanno portato in carcere il 31enne.

Leggi Anche

Case della salute, Simbolo di medicina integrata e più vicina ai …

Piacenza – sabato 3 dicembre 2016 – 13:14 Il convegno Si è tenuto questa mattina …