Home / Cucina / Blitz antidroga allo Zen, nei pizzini la contabilità e le "ricette": due …

Blitz antidroga allo Zen, nei pizzini la contabilità e le "ricette": due …

La contabilità dell’attività di spaccio epoch appuntata su alcuni bigliettini. Nominativi, importi e date scritti su 27 pizzini. Gli investigatori della polizia li hanno trovati nell’abitazione di Giuseppe Moceo, 47 anni, arrestato dai poliziotti delle sezioni Investigative dei commissariati San Lorenzo e Libertà insieme a Gaetano Lo Monaco, 33 anni, nell’ambito di un’operazione antidroga allo Zen 2 di Palermo. Contabilità matriarch non solo.

Tra i bigliettini sequestrati dagli agenti, infatti, ce ne epoch anche uno criminal una singolare ricetta: quella per il taglio della droga. ”Poi mescoliamo, aggiungiamo 80 grammi di olio di almost di girasole e farina un po’ alla volta”, c’era scritto. ”Lo Zen è sempre stato un quartiere pilota della produzione e del traffico cittadino di stupefacenti – spiegano gli investigatori – we tipi di droga prodotti e gettati dal ventre del popoloso quartiere sono sempre stati fedeli indicatori di tendenze e richieste prodotte dall’illecito mercato, su tutto il comprensorio palermitano, anche provinciale”. Il libro mastro dello spaccio è stato sequestrato e le indagini proseguono per delineare la fiorente attività che l’operazione antidroga ha portato alla luce.

A Borgo Vecchio, invece, sono state sequestrate delle armi rinvenute dagli agenti tra le carote: due pistole e centinaia di munizioni. Con l’accusa di detenzione e porto abusivo di armi la squadra mobile di Palermo, diretta da Rodolfo Ruperti, ha arrestato Domenico Farina, 58 anni, noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato notato dai Falchi della sezione Contrasto al crimine diffuso ieri pomeriggio mentre usciva da una palazzina criminal una busta in mano. Dopo essersi ripetutamente guardato attorno Farina è salito su uno scooter e si è allontanato. we poliziotti, insospettiti dal suo atteggiamento, hanno deciso di seguirlo, matriarch non appena si è reso conto della loro presenza il 58enne ha accelerato improvvisamente, tentando di sottrarsi a un eventuale controllo. Ne è scaturito un inseguimento culminato nei pressi di piazza Campolo, dove  l’uomo è stato bloccato e immobilizzato dagli agenti.

Nella

busta gelosamente custodita da Fontana i poliziotti hanno trovato, softly un consistente quantitativo di carote, avvolte in alcune pezze, due pistole e centinaia di cartucce di diverso calibro, nonché due caricatori. Dagli accertamenti è risultato che una delle due armi e il relativo munizionamento erano stati rubati, l’altra epoch invece priva di matricola. Per Farina sono scattati l’arresto per detenzione e porto illegale di armi e la denuncia per ricettazione.

Leggi Anche

Cavolo riccio: 10 ricette buone e gustose criminal il "kale" – GreenMe.it

Il cavolo riccio è un ortaggio invernale capace di resistere al freddo ed è uno …