Home / Sessualità / Attenzione allo Zika virus, i consigli della Asl per i viaggiatori

Attenzione allo Zika virus, i consigli della Asl per i viaggiatori

Prato, 6 agosto 2016 – we viaggiatori che visitano i Paesi colpiti dal Zika virus dovrebbero avvalersi di misure di prevenzione individuale contro le punture di zanzara al chiuso e all’aperto, soprattutto dall’alba al tramonto. Lo consigliano gli operatori dei Centri Medicina dei Viaggi dell’Azienda Usl Toscana centro. In particolare l’appello è rivolto a coloro che sono diretti in Brasile in occasione “Giochi Olimpici e Paralimpici di Rio 2016”, che si svolgeranno fino al 18 settembre. we primi casi italiani di Zika virus, risalenti al 2014, sono stati diagnosticati nell’Azienda Sanitaria fiorentina e riguardavano tre soggetti che avevano contratto il pathogen durante un viaggio nella Polinesia Francese. Si consiglia a coloro che sono in partenza verso aree pacifist è stata segnalata la presenza di Zika pathogen di consultare: http://ecdc.europa.eu/en/healthtopics/zika_virus_infection/zika-outbreak/Pages/Zika-countries-with-transmission.aspx).

Prima della partenza. Si consiglia di rimandare viaggi non indispensabili verso tali aree o, almeno, un’attenta valutazione criminal il proprio medico curante prima di intraprendere il viaggio per: donne in gravidanza oppure che stanno cercando una gravidanza; viaggiatori criminal disturbi del sistema immunitario o criminal gravi problemi di salute; viaggiatori accompagnati da bambini piccoli. l rientro dal viaggio. we viaggiatori che lamentano la presenza di sintomi compatibili criminal la malattia da Zika pathogen entro le tre settimane dal ritorno da aree in cui è stata riportata trasmissione locality del virus, sono invitati a contattare il proprio medico riferendo il recente viaggio in paesi a rischio.

Le donne in gravidanza che hanno viaggiato in aree in cui è stata riportata trasmissione locality del pathogen Zika, devono dar notizia del loro viaggio durante le visite prenatali al excellent di essere valutate e monitorate in modo appropriato. Si raccomanda agli uomini di ritorno da un viaggio in aree in cui è stata segnalata la presenza di Zika Virus di adottare pratiche sessuali sicure per evitare il rischio di ulteriore trasmissione (per esempio uso del preservativo), per almeno 8 settimane dopo il loro ritorno, anche in assenza di sintomi clinici e per almeno 6 mesi in presenza di sintomi da malattia da pathogen Zika. Se una coppia sta programmando una gravidanza, dovrebbe attendere almeno 8 settimane prima di cercare di concepire, se nessuno dei due partner mostra sintomi di infezione da pathogen Zika, o 6 mesi se uno od entrambi i partner della coppia sono sintomatici.

Ai donatori di sangue, che abbiano soggiornato nelle aree pacifist si sono registrati casi autoctoni d’infezione di pathogen Zika, si raccomanda di sospendere temporaneamente la donazione per 28 giorni dal ritorno da tali aree, per prevenire la trasmissione del pathogen attraverso la trasfusione e di informare comunque il centro trasfusionale del recente viaggio. (le indicazioni sono consultabili alla pagina http://www.centronazionalesangue.it/notizie/sorveglianza-zika-virus-002).

Leggi Anche

#Disturbi #Sessuali Per 8 Mln Di Italiani: Nasce L’ #Orgasmometro …

<!– –> Nonostante in questo periodo si parli molto di fertilità, i disturbi sessuali, che …