Home / Benessere / Arisa, canzoni e testi: le frasi più belle

Arisa, canzoni e testi: le frasi più belle

Arisa è una delle interpreti più talentuose e poliedriche della canzone italiana. Romantica, sognante, a volte persino fiabesca, spesso ironica, ma sempre travolgente: Rosalba Pippa, vero nome di Arisa, è una artista inquieta, che ama cambiare e mettersi in discussione. Vi proponiamo alcune tra le più belle frasi tratte dalle sue canzoni.

Le più belle frasi di Arisa

Io imploro il destino e sei tu che rispondi. Ho cambiato i piani per te, succede per colpa di un raggio di luna. Ho cambiato piani per te, è quello che capita quando si ama. Sarà che tu trasformi tutto in vero, sarà che io ti leggo nel pensiero. (Ho cambiato i piani)

Il sole adesso dov’è? Mentre il dolore sul foglio è, seduto qui accanto a me, che le parole nell’aria sono parole a metà. Ma queste sono già scritte e il tempo non passerà. Ma quando arriva la notte e resto sola con me, la testa parte e va in giro in cerca dei suoi perché. Né vincitori né vinti, si esce sconfitti a metà. La vita può allontanarci, l’amore poi continuerà. (La notte)

Ma perché vuoi spiegare l’amore? Sono solo due numeri primi da calcolare. Quante parole che non dici e vorresti gridare, con il tempo, vedrai, esploderanno tutte nello stesso momento, tutte fino a farti sentire meglio. Nascono i fiori dalla tua bocca, pezzi di stelle, cose che avevi smarrito nel nulla, tracce di te. (Quante parole che non dici)

lo sono qui per ascoltare un sogno. Non parlerò se non ne avrai bisogno. Ma ci sarò, perché così mi sento, accanto a te, viaggiando controvento. Risolverò magari poco o niente, ma ci sarò e questo è l’importante. Acqua sarò, che spegnerà un momento. Accanto a te, viaggiando controvento. (Controvento)

Facciamo progetti per questa nostra vita, che ha tanti difetti e a volte va in salita, ma in due la fatica diventa circostanza. Non è razionale, non lo puoi spiegare, tremano le gambe mentre grida il cuore. Chiudi la finestra, che c’è troppo sole anche quando piove. Meraviglioso amore mio, meraviglioso come un quadro che ha dipinto Dio con dentro il nostro nome. Meraviglioso amore mio, bisogna averne cura. Stringiti forte su di me, così non ho paura mai. (Meraviglioso amore mio)

Un’ora sembra un giorno se aspetto il tuo ritorno. Un giorno è un’ora se tu sei vicino a me. E, se si spezza il cuore, il tempo è guaritore. Un fiume in piena porta tutto via con sé. Se mai farò un bilancio di questo lungo viaggio, quello che spero è di aver donato un po’ di me. Con gli occhi forse stanchi e coi capelli bianchi, ci sarà tempo per quest’anima che tempo non ne ha, che cerca eternità. (Il tempo che verrà)

Tu dimmi se ci credi a quello che non vedi. Eppure resta che una parte del cuore sarà sempre sospesa senza fare rumore, come fosse in attesa di quel raggio di Sole che eravamo io e te. La notte è troppo silenziosa e adesso l’amore è un’altra cosa. (L’amore è un’altra cosa)

I figuranti hanno vinto su tutta la storia, eppure la gloria rimane a noi due, che – di due vite – abbiamo fatto una vita sola. Ma adesso l’amore sta li sulle sue che non capisce cosa è successo, dov’era l’orlo di questo abisso, senza sapere la verità. Ci sei e, se non ci sei, comunque ci sarai. L’amore è qualcosa che 
non muore mai. (Ci sei e se non ci sei)

Lascerò te e questa casa on ho più domande, non chiederò scusa. C’è stato un momento in cui tutto e ogni cosa parlava di te. Lascio una storia finita, tu non ne hai il coraggio, io mordo la vita. Il mio sguardo ha preso ormai un’altra strada, ma senza di te. E tu senza me. (Lascerò)

L’amore diede fiato alla sua voce e disse solamente «pace, cercare solamente un po’ di pace per chi non parla e per chi troppo dice, cosi che ogni momento sia felice». Sapessi, amore mio, come mi piace quando mi dici «Ti amo» sottovoce, perché la vita, sai, va via veloce e viverla con te mi fa felice. (Pace)

Con gli occhi pieni di smeraldo, ho sognato di fare gol al Brasile, prima di riaddormentarmi dopo una fuga di corsa sulla sinistra. Sei come il coraggio, mentre sogno di inseguire un pallone, prima di riaddormentarmi dopo una fuga di corsa. Sei la mia domenica dell’anima. (La domenica dell’anima)

Amore mio, abbiamo vinto tutto. Le strade, i cortili sono ancora pieni e noi siamo qui, piccoli, a perderci tra le galassie e i pianeti, le promesse,le sfumature. Stai bene su di me come un vestito, come la luna sulla pelle, come la luce che invade la città, come la felicità che piove su di noi. (Stai bene su di me)

Ne avete qualcun’altra da suggerirci?

Leggi Anche

Salute: italiani ottimisti, il 58% ha fiducia nel progresso delle cure

Milano, 15 lug. (AdnKronos Salute) – Si fidano dei medici, dei farmacisti e dei farmaci. …