Home / Cucina / Argentina, festa dell’immigrante e cucina italiana

Argentina, festa dell’immigrante e cucina italiana

Paranà, in Argentina, é stato uno dei tanti luoghi, sparsi nel mondo, dove si sono celebrati i settant’anni della Repubblica Italiana. Un evento che è stato organizzato dalla Associazione Dante Alighieri, Comitato di Paranà, e che è stato aperto a tutto il pubblico. Ma in precedenza, in occasione della Festa dell’immigrante italiano in Argentina, sempre a Paranà  un’altra manifestazione, la reinaugurazione della Piazza Italia, con autorità, tutta la folta comunità italiana e la cittadinanza.

Si tratta di un appuntamento che è stato organizzato dal Municipio di Paranà in collaborazione con il Comites di Rosario che è rappresentato, nella provincia, da Laura Moro Rigoni. Ma il fine settimana intenso, dedicato al tricolore, ha avuto anche una parentesi culturale- gastronomica. Infatti nelle sale del Consejo Profesional de Ciencias Economicas di Entre Rios, é stato presentato un libro scritto dallo chef abruzzese Renato Di Carlo: ‘Un sogno chiamato Italia’.

L’evento è stato organizzato dalla Associaciones Familias Sicilianas di Paranà, con il patrocinio delle Segreteria di Cultura della città e l’appoggio di tutte le associazioni italiane della provincia. Il libro di Di Carlo è stato tradotto in spagnolo con la supervisione dei professori della scuola ‘Dante Alighieri’ di La Plata. Un lungo itinerario con l’autore che accompagna tutti i lettori attraversando le regioni italiane, raccontando storia, cultura e gastronomia. Ci sono infatti anche antiche ricette che appartengono alla più profonda tradizione italica. Si tratta in definitiva di un viaggio fantastico, una guida turistica che al tempo stesso si trasforma in culinaria.  

Leggi Anche

“Buono a sapersi” con Elisa Isoardi: anticipazioni puntata 20 febbraio

Martedì 20 febbraio a “Buono a Sapersi”, alle 11.05 su Rai Uno, Elisa Isoardi tratterà il tema …