Home / Viaggi / Andrea Lo Cicero, in giro per il mondo con la palla ovale

Andrea Lo Cicero, in giro per il mondo con la palla ovale

Campione indiscusso, bandiera della palla ovale italiana, sportivo rispettato e personaggio a tutto tondo, finito anche in tv a parlare di orti. Andrea Lo Cicero, come molti altri sportivi, il mondo l’ha girato davvero: gli anni di attività con i team e la nazionale italiana di rugby, gli hanno consentito di viaggiare in lungo e in largo per il nostro pianeta. Ma la voglia di scoprire sempre qualcosa di nuovo non lo ferma e la valigia è sempre pronta.

Qual è stato il viaggio più bello della sua vita?
“Di viaggi ne ho fatti tanti. Recentemente, nella veste di testimonial di Land Rover, sono stato in Perù per un viaggio di test di alcuni nuovi mezzi. Ho girato il Paese in luoghi affascinanti e in condizioni molto estreme: dal deserto alla foresta fino alle Ande. Luoghi fantastici anche in condizioni molto difficili”.

Quando giocava ha potuto girare il mondo: qual è il viaggio ‘di lavoro‘ che porta maggiormente nel cuore?
“Sicuramente in Nuova Zelanda. È un Paese che vive con semplicità, gli abitanti conducono una vita davvero tranquilla e serena. Molto meno frenetica della nostra: ritengo che stiamo iniziano a vivere male e ci sono luoghi dove invece si può riscoprire un altro stile. Anche l’Australia che ho conosciuto, da questo punto di vista è avanti anni luce. Da tempo là si parla di green life e rispetto dell’ambiente. Noi questi concetti li stiamo riscoprendo solo ora, a fatica”.

Valigia pronta, dove vorrebbe andare?
“In Vietnam. Zona selvaggia: mi piacerebbe visitare quella nazione non da turista, ma da viaggiatore, entrare in contatto con le persone del luogo, con la loro storia“.

Agenzia di viaggi oppure fai da te?
“Dipende, ho delle agenzie di riferimento. Quando viaggio insieme a mia moglie e vogliamo rilassarci, allora ci affidiamo volentieri ai professionisti delle agenzie e lasciamo fare a loro. Viceversa andiamo ‘all’arrembaggio’, organizziamo da soli, prepariamo la vacanza e ci godiamo anche la fase di studio”.

Leggi Anche

Ulassai per un giorno capitale dell’arte, al via le celebrazioni per Maria Lai

Direttori di musei, giornalisti, critici, ma anche tanti amici e familiari. Mercoledì prossimo, a Ulassai, …