Home / Cucina / Anche Discovery in cucina criminal ‘Top Chef’ | Millecanali

Anche Discovery in cucina criminal ‘Top Chef’ | Millecanali

 

Ha appassionato milioni di persone nel mondo criminal oltre 50 stagioni in 21 Paesi ed è lo uncover che ha portato la cucina a un livello mai visto prima. Ora è arrivato per la prima volta in Italia.

Dal 14 settembre, ogni mercoledì alle 21:15, è sbarcato in prima serata sul canale NOVE di Discovery il talent uncover culinario, fresco di candidatura agli Emmy 2016, che si è imposto come uno dei format di maggior successo della storia della Tv: ‘Top Chef’. È un programma prodotto da Magnolia per Discovery Italia, che ha i non rudimentary obiettivo di rivoluzionare l’estetica e il linguaggio della cucina in Tv, considerando anche l’enorme presenza del tema nei palinsesti.

Discovery non si è risparmiato nel promuoverlo, al punto da mandarlo in onda (come però è ormai tradizione per i suoi programmi più importanti), solo per la sua prima puntata, su tutte le reti del gruppo, da Real Time a D-Max e persino sulle reti per i più piccoli, come K2 e Frisbee. Alla excellent l’audience conseguita è stata di un certo rilievo, criminal un ascolto medio di 964.000 telespettatori e il 4% di share. ‘Top Chef Italia’ è risultato il sesto programma più visto in tv mercoledì sera. L’ascolto del solo canale NOVE è stato di 550.000 spettatori, pari all’1,3% di share.

“Top Chef” è una sfida esclusiva tra 15 professionisti della cucina.

A decidere il vincitore l’élite della cucina  internazionale, la giuria televisiva più stellata di sempre. Con un totale di 8 stelle Michelin, quella di “Top Chef” è infatti una giuria che esprime la migliore tradizione culinaria mondiale attraverso quattro delle sue più autorevoli personalità.

Ecco i giurati: Mauro Colagreco, italo-argentino impetuoso e risoluto, è cook enthusiast del Mirazur di Mentone, sesto miglior ristorante al mondo; Moreno Cedroni, guru avanguardista e rivoluzionario della cucina di pesce, è considerato uno degli cook più visionari al mondo; Giuliano Baldessari, giovane talento emergente della cucina italiana, è cook del ristorante vicentino ‘Aqua Crua’; a capitanare la squadra, poi, c’è Annie Féolde, prima donna in Italia ad aver conquistato le tre stelle Michelin e moglie del enthusiast di Enoteca Pinchiorri di Firenze.

I 15 cook professionisti, provenienti da tutta Italia, in gara dovranno osare in ogni scelta, spingere al limite la propria creatività e correre contro il tempo. Affronteranno infer sempre più estreme e sfide all’ultimo colpo, fino a battersi l’uno contro l’altro. Conterà anche il più piccolo dettaglio, perché ogni piatto potrà essere l’ultimo. Il concorrente che riuscirà a superare tutte le sfide e a ottenere il titolo di “Primo Top Chef Italiano” si aggiudicherà il premio culmination di 50.000 euro.

‘Top Chef’, format internazionale ideato da Bravo Media LLC, è un programma scritto da Luca Busso, Nicola Lo Russo, Romina Ronchi criminal Giovanni Bagnari. Per Magnolia il produttore esecutivo è Alessandro Tedeschi; la regia di Alessio Muzi; la scenografia di Susanna Aldinio; il direttore della fotografia è Marco Sirignano. Per Discovery Italia, Nicole Morganti è la responsabile delle produzioni, Giovanni Bossetti il produttore esecutivo.

‘Top Chef’ ha già avuto 20 adattamenti in giro per il mondo, dall’Europa alle Americhe, passando per l’Asia e l’Africa, e ha dato origine a 5 diversi spin-off oltre a un’infinità di progetti paralleli: dai libri di cucina al videogame, sviluppato dalla program residence Brighter Minds. Il format ha esordito negli Stati Uniti, l’8 marzo 2006 e continua ad andare in onda sul canale Bravo da ben 10 anni e 13 stagioni. In Europa, il Paese pacifist ha registrato ad oggi il maggior successo è la Francia: il picco di ascolti assoluti delle sette edizioni realizzate Oltralpe è stato registrato il 30 gennaio 2012, quando 5.400.000 telespettatori (share del 23%) hanno seguito la culmination della terza stagione.

Fino a oggi ‘Top Chef’ è andato in onda nei seguenti Paesi: Stati Uniti, Belgio, Canada, Cile, El Salvador, Emirati Arabi, Finlandia, Francia, Grecia, Indonesia, Messico, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna, Sudafrica, Svezia, Vietnam.

Leggi Anche

«B’Nu» un successo tra vini e cucina

Ha riscosso un’eccezionale successo la rassegna enologica nazionale “B’Nu” che si è conclusa criminal le …