Home / Cucina / All’Usl tornano di moda le ricette rosa

All’Usl tornano di moda le ricette rosa

Presentato in pompa magna, il servizio è davvero efficiente ed il personale professionale. Ma come per tutte le cose pubbliche c’è sempre un ma. Infatti l’efficienza del personale si ferma davanti all’arretratezza informatica. Infatti, per ragioni davvero risibili, l’Usl non ha caricato i programmi per consentire ai medici di compilare le ricette; le devono compilare a mano come se l’informatica non esistesse.

Anche in tema di comunicazione l’Usl evidenzia grandi carenze. Infatti, nello cartello affisso alla porta dell’ambulatorio che spiega come funziona servizio, peccato che invece di scrivere per esteso alcuni termini viene usato un acronimo che pochi conoscono. Tipo il TEAM come tutti sapessero che per godere del servizio gratuito è necessario essere in possesso della  Tessera Europea Assicurazione Malattia. Ci vuole un nobel della comunicazione per sapere che gli acronimi si scrivono solo dopo aver utilizzato, almeno una volta il termine completo.

Di più; l’attesa della visita è accompagnata da brani musicali prevalentemente in lingua inglese. Un’occasione persa per distant conosce le nostre peculiarità diffondendo musica francese e in patois, visto che di cantautori chez nous.

Infine la lamentela di un’utente che ha telefonato al mezza Usl per sapere l’orario di apertura del servizio. Alla excellent della around crucis ha dovuto rivolgersi al 118. Forse ì il nuovo centralino della sanità pubblica valdostana?  

Consigli gratuiti al neo assessore Laurent Vierin.   

Leggi Anche

Gualtiero Marchesi: la cucina è donna

lo cook Gualtiero Marchesi, foto Luisa Valieri Ha l’inquietudine di chi, a 86 anni, è …