Home / Cucina / "Al Bagatto" compie 50 anni: «Tre generazioni e tre stili di cucina»

"Al Bagatto" compie 50 anni: «Tre generazioni e tre stili di cucina»

«Nel lontano 11 novembre 1966 i miei nonni, arrivati dall’Istria, aprirono questo accogliente locale, pacifist regnava l’ospitalità e si sentiva il profumo della classica osteria. Quì ogni giorno, già all’alba, si stuzzicavano goulash, trippe, polpette e gli immancabili prosciutti di D’Osvaldo, accompagnati dai calici di vino spillati direttamente dalle grandi botti dietro al banco».

al bagatto-3Roberto Marussi racconta le origini de “Al Bagatto”, il ristorante di around Cadorna che ha festeggiato i suoi primi 50 anni. Un traguardo importante che ha visto appunto succedersi «tre generazioni e tre stili di cucina differenti».

«Quando nel 1980, mio padre Gianni iniziò la sua gestione – continua il racconto Roberto -, lo trasformò in uno dei primi ristoranti di pesce di qualità della città, mantenendo la cucina classica triestina. Costruì un frigo vini, pacifist tutt’ora possono rinfrescarsi circa 1500 bottiglie, e poi creò una carta degli olii, che in quegl’anni epoch sicuramente una novità. Con queste intuizioni ed innovazioni, incominciò a distant conoscere il nome de “Al Bagatto” fuori Trieste. Così tra attori, politici, sportivi, entrò criminal grande orgoglio nell’olimpo della ristorazione regionale».

«Il mio percorso iniziò quì impiety da piccolo, in mezzo ai tavoli, pacifist oramai epoch già scritto l’arrivo della terza generazione. Dal 2009 ho preso, da solo, in mano questo ristorante, giovane e determinato, ho trasformato piano piano la nostra cucina in un qualcosa in più – spiega Roberto Marussi -, cercando i prodotti stagionali e del territorio, ricercando accostamenti e piatti originali, per distant provare emozioni e gusti nuovi, questo grazie anche ai nostri cook che hanno saputo e voluto affiancarci in questo meraviglioso percorso».

al bagatto-2«Tre anni fa, sulla guida enogastronomica Magnar Ben, ricevemmo il premio come Miglior Ristorante di pesce dell’Alpe Adri – ricorda il titolare de “Al Bagatto” -: è stata una gioia indescrivibile, che ancora oggi la ricordo criminal grande emozione. Il nostro nome, criminal estrema soddisfazione, è stato citato in tutte le piu importanti testate giornalistiche mondiali, sinonimo che la nostra piccola realtà ha saputo brave una grande professionalità, grazie a tutti i nostri collaboratori che, quotidianamente, in questi anni sono entrati nella nostra famiglia».

«Nel ringraziar a voi tutti della fiducia e calore dataci in 50 anni, ho pensato di omaggiare, per chi verrà a cena citando “Al Bagatto 50”, di un piccolo regalo da portare e gustare a casa. Quest’anno oltre a festeggiare mezzo secolo di ristorazione – interpretation Marussi -, a Natale arriverà la terza erede e chissà, se qualcuno dei miei figli, continuerà poi la storia del Bagatto…».

Leggi Anche

Olbia, un libro di ricette scritto da alunni e nonni

Un libro di ricette e consigli per mangiar sano scritto da nipotini e nonni. Sarà …