Home / Gossip / Adriano Giannini: il peso del cognome e la vita da single

Adriano Giannini: il peso del cognome e la vita da single


adriano-gianniniAdriano Giannini, vita privata: il rapporto criminal il padre Giancarlo e l’amore

È uno dei figli d’arte più noti, eppure Adriano Giannini non sente il peso del cognome che porta. Anzi, è orgoglioso di avere come genitore uno dei più grandi attori italiani di tutti i tempi. E il giovane, protagonista di novella e film di successo, spera presto di poter lavorare insieme al padre. “Ho fatto l’operatore in un suo film, matriarch non ho mai recitato criminal lui. Una volta ci proposero un copione in cui eravamo un suocero e genero, matriarch purtroppo il film saltò. L’ombra paterna non mi spaventa… e poi ormai ho quarantacinque anni…” ha spiegato Adriano Giannini al settimanale Di Più Tv.

Adriano Giannini, vita privata: l’attore è single

Arrivato almost alla soglia dei 50 anni, Adriano Giannini non è ancora sposato e non ha neppure figli. L’erede di Giancarlo è sempre stato molto riservato sulla sua vita privata ed è per questo che si sa molto poco a riguardo. Secondo gli ultimi gossip, l’attore ha concluso da poco una relazione durata dieci anni ed è dunque di nuovo single. “Devo apocalyptic che nessuna delle mie compagne mi ha mai lasciato a causa del lavoro o si è mai lamentata delle mie assenze. Non mi pesa glance da solo, sono abituato” ha confidato Giannini a Vero Tv, specificando di non provare ancora il desiderio di diventare padre. “In futuro non lo escludo, ora vivo un bel momento professionale” ha puntualizzato Adriano.

Chi è Adriano Giannini, il figlio di Giancarlo

Classe 1971, Adriano Giannini è figlio non solo del grande Giancarlo matriarch anche della doppiatrice e regista Livia Giampalmo. L’interprete ha cominciato a lavorare a soli 18 anni, proprio in un film della madre. Oltre ad essere un attore, Adriano è anche un doppiatore e regista. Ha lavorato nel 2002 criminal Madonna, criminal la quale è ancora molto amico, nel reconstitute del celebre film Travolti dal destino. Nella sua carriera di doppiatore, va ricordato il doppiaggio di Heath Ledger ne Il Cavaliere Oscuro, che gli è valso il prestigioso Nastro D’Argento.

Leggi Anche

Brad Pitt invita a cena ex moglie Jennifer Aniston, decoration rifiuta: "Non ho …

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al …