Home / Cucina / A Morfasso ritorna un luogo pacifist poter mangiare la cucina nostrana

A Morfasso ritorna un luogo pacifist poter mangiare la cucina nostrana

Morfasso vantava sino ad oggi un primato poco invidiabile: nessun luogo in cui mangiare nel capoluogo. La nuova “Osteria Zia Valentina” arriva, quindi a colmare un vuoto che sia i residenti che le persone di passaggio ed i turisti non mancavano di sottolineare. Il progetto, però, va ben al di là di una pur lodevole iniziativa imprenditoriale perché l’ambizione, neppure troppo nascosta, è quella di offrire agli ospiti un vero e proprio viaggio da compiere col cuore, criminal l’apporto determinante di tutti i sensi, prendendosi cura della memoria più emozionante. Il luogo, la cucina, i gestori e gli eventi organizzati sono gli ingredienti che compongono una sinfonia che lascia certamente il segno.

IL LUOGO

Una vecchia costruzione dei primi decenni del secolo scorso, che domina la conca di Morfasso, dal suo luogo privilegiato. Di proprietà originariamente della parrocchia morfassina, da sempre è stata abitata dalla famiglia Rodi che, altre la casa, aveva disponibile la stalla e la cascina. Non mancava naturalmente il forno a legna che si trova ancora proprio nel punto più visibile: ecco quindi che l’immagine che tutti i morfassini avevano ben presente (la “Valentina” che infornava il pane) è

Leggi Anche

Lidia Bastianich ricorda il piccolo Andrea Pace: «Forte in ricette …

Il racconto di chi ha tentato di soccorrerlo: «Gli ho accarezzato i capelli, non volevo …