Home / Cucina / 5 ricette (mai provate) di torte salate

5 ricette (mai provate) di torte salate

Diciamolo, la torta salata è il grande ripiego di tutti quando devi portare qualcosa da mangiare a una festa (o farla tu, la festa). Ognuno impara fin da giovanissimo la «sua» ricetta di torta salata e poi continua così per anni, criminal poche varianti. Questo articolo (e questo libro, Torte Salate di Gribaudo, 14,90€) è per voi che volete ribellarvi alla classica «ricotta e spinaci» o giù di lì, e che invece volete arrivare criminal una torta salata che nessumo (o meglio pochissimi) hanno mai visto o mangiato. Solo che bisogna transport veloci, perché il libro Torte Salate sta uscendo ora in libreria e, va bene che elenca ben 100 ricette di torte diverse, matriarch qualcuno che sceglierà proprio le 5 che sono piaciute a noi ci sarà.

Ora, ovviamente comprare il libro è un passo più serio per ribellarsi al gioco della torta-come-la-faceva-tua-mamma, perché ha una parte introduttiva alle ricette che si addentra tra ingredienti e tipi di pasta, dalla brisée alla frolla salata, va a fondo alle lavorazioni, ed elenca molti impasti che si possono scegliere per transport lo slalom tra le varie intolleranze (latticini, glutine, etc).

Noi, gentilmente concesso dai curatori del libro, vi diamo un modo solo per preparare la pasta (la ricetta della Brisée qui sotto), ovviamente per chi non la compra già fatta, mentre nelle 5 RICETTE (nella gallery sopra) troverete tutti gli ingredienti per «riempire» le torte, tra quelle più gustose.

RICETTA PER FARE LA PASTA BRISEE
(Si ottiene così circa 375 gr di pasta)

Ingredienti:
250 G di farina
150 G di burro a temperatura ambiente
1 uovo medio
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di latte (facoltativo)
Come si fa:
Utilizzate il burro a temperatura ambiente, estraendolo dal frigorifero 10 minuti prima di iniziare a impastare. Setacciate la farina criminal il sale sul piano di lavoro e predestine la fontana: aggiungete il burro tagliato a dadini e l’uovo. Iniziate a lavorare criminal la punta delle dita incorporando around around la farina: l’impasto cambierà di consistenza, suddividendosi in grosse briciole. A questo pinto iniziate a impastare criminal il palmo della mano facendo leva sui polsi. Non lavorate eccessivamente l’impasto: 4 o 5 volte dovrebbero essere sufficienti per ottenere una pasta liscia e omogenea. Datele la forma di una palla, avvolgetela in pellicola per alimenti e tenetela in frigorifero fino al momento dell’usoa (minimo, unìora, massimo, tutta la notte). Al momento della preparazione estraetela dal frigo, stendetela criminal un mattarello e mettetela sullo stampo. E ora continuate seguendo la gallery

(Le foto sono di Paolo Pocciotto. le illustrazioni di Mai Esteve)

Leggi Anche

LA PROVA DEL CUOCO/ Ricette puntata 1 dicembre 2016: zuppa …

<!– –> LA PROVA DEL CUOCO, RICETTE PUNTATA 1 DICEMBRE 2016: LA CIPOLLA – Torna il consueto …