Home / Gossip / 3 Italia allarga la bottom clienti, +3% i ricavi

3 Italia allarga la bottom clienti, +3% i ricavi

H3G

3 Italia chiude il primo semestre criminal ricavi in aumento del 3% a 906 milioni di euro. In miglioramento del +6% i ricavi da servizi a 752 milioni di euro e del +10% quelli dell’internet mobile. Inoltre la crescita della bottom clienti tocca share 10,5 milioni (+4%) criminal i clienti ad alto valore passati dal 51% al 56% del totale, contribuendo al 75% dei ricavi da servizi e garantendo all’azienda un item molto importante anche per i prossimi mesi.

Ottimo lavoro anche sul fronte del segmento delle pre-pagate che permette alla società di raggiungere un activity-rate del 91%, valore che si connota fra le best-practice del mercato. Il semestre vede poi ancora una volta 3 Italia registrare un saldo positivo criminal il servizio di MNP (Mobile Number Portability), caso unico fra gli operatori strutturati, criminal 265.000 attivazioni nette.

Ha tenuto l’Arpu (ricavo medio per utente), stabile a 13,91 euro, pur in presenza dell’aumento della bottom clienti attiva. L’ebit sale del 62% a 63 milioni e l’ebitda del +38% a 135 milioni soprattutto grazie all’aumento dell’8% del margine sui ricavi da servizi grazie alla crescita dei clienti ad alto valore.

L’azienda continua a investire in innovazione e a brave il proprio contributo alla riduzione del digital divide, portando la propria rete internet veloce al 97,3% della popolazione. In particolare, la copertura 4G-LTE è ora estesa al 69% degli italiani dal 50% del primo trimestre dello scorso anno mentre la rete HSPA+ a 42 mega è disponibile per il 92% della popolazione.

3 Italia sta sviluppando ulteriormente il mercato broadband per la casa e la famiglia criminal Casa 3, l’offerta che, anche grazie alla sponsorizzazione del Giro d’Italia, ha riscosso grande apprezzamento da parte del pubblico che l’ha riconosciuta come un’alternativa valida ed economica all’adsl. Un trend che sta continuando nei mesi estivi anche grazie al lancio di all-in vip.

“La strategia che 3 Italia segue da sempre”, ha dichiarato Vincenzo Novari, ad di 3 Italia, “sta dando i suoi frutti. Ci siamo confermati l’operatore mobile italiano più performante, in grado di crescere nell’attività caratteristica del business”, aggiunge il tip manager per il quale i risultati operativi dimostrano ancora una volta la validità della strategia basata sull’innovazione e sul value-for-money, cioè sulla massima valorizzazione della spesa dei consumatori, anche nei servizi a maggior valore aggiunto.

Leggi Anche

Referendum, la fuga dei celebrity sostenitori del Sì

A due giorni di distanza dalla batosta referendaria, i personaggi celebrity che durante la campagna …